Spezia, le palle… girano! (e il furto sportivo pure…)

LA SPEZIA- E chi lo avrebbe mai detto che alla fine sarebbe stato lo Spezia dei giovani, dei tanti assenti, di mister Di Carlo squalificato (in panchina il vice Valigi) a recriminare e a meritare la vittoria contro “l’anti Hellas Verona” del campionato, ovvero il Frosinone?

Già, perché c’è “voluta un’invenzione di fischietto” da parte di Minelli da Varese per non far saltare il banco di mister Marino, venuto dalla “Ciociaria con furore” che al “Picco” per poco non perdeVA dopo nove risultati utili consecutivi. Pazienza, ma tanta… perché questa volta, e non è la prima, gli aquilotti avrebbero meritato la vittoria per quanto visto sul campo, invece ancora una volta… Lo Spezia si è dimostrato in un buon momento di condizione, altro che stanchezza dopo i 120′ giocati mercoledì scorso a Palermo in coppa Italia! Adesso speriamo nel recupero di qualche altro aquilotto già per la trasferta insidiosa contro la Spal, alla “corte degli estensi” che stanno volando in campionato; chissà che ci sia un altro episodio di “#mimmolandia” lontano dallo Sprugola.

Certo una difficoltà ad andare in gol c’è, inutile negarlo: i numeri parlano chiaro, se poi quando ci si riesce con tanta fatica, ci si mettono “forze esterne“, allora tutto diventa maledettamente complicato… comunque “mai mollare!”

(Cristiano Sturlese)

Advertisements
Annunci
Annunci