Battistini, M5S: “La Marina Militare paghi Acam”

 

LA SPEZIA- Se io, privato cittadino, non pago una fornitura ne pago comunque le conseguenze rimanendo a secco. Detto ciò non vedo perché la Marina Militare Italiana possa permettersi di usufruire dei servizi erogati da ACAM senza pagare per ciò che consuma.
A noi non interessa conoscere l’ammontare del debito che la Marina Militare Italiana avrebbe contratto, quest’anno, con ACAM, vogliamo, semplicemente, che la somma spettante ad ACAM venga pagata, nel più breve tempo possibile, nell’interesse della nostra comunità, dell’azienda spezzina, dei suoi dipendenti e delle loro famiglie, prive, anche per questo Natale, delle rispettive tredicesime! Per l’anno corrente stimiamo un debito che si aggira attorno ai 5 milioni di euro. Una cifra importante, dunque, che mette ACAM in seria difficoltà e, ciò che ancor più ci amareggia, è che a pagarne le spese saranno, ancora una volta, i dipendenti e, di conseguenza, le loro famiglie.

È con la filosofia del rispetto delle regole e della tutela dei più deboli che presenteremo, in Consiglio Regionale, una interrogazione per chiedere, con energia, alla Giunta di farsi carico del problema agendo presso il Ministero della Difesa affinché venga pagato il debito, contratto dalla Marina Militare nei confronti di ACAM, nel più breve tempo possibile.

Francesco Battistini,

Consigliere Regionale MoVimento 5 Stelle Liguria

Advertisements
Annunci
Annunci