Filt Cgil: “Preoccupazione su stato mezzi ATC”

LA SPEZIA- Alessandro Negro, responsabile provinciale per il Trasporto Pubblico Locale della segreteria Filt Cgil, interviene a denuncia dello stato dei mezzi ATC dopo l’ultimo episodio che ha visto un principio di incendio su un mezzo: “Il regolare svolgimento del servizio è in seria difficoltà: una cinquantina di mezzi giornalmente sono fermi in deposito per problemi vari, gli autisti sono costretti a lavorare con sospensioni dei mezzi esauste, sedili del posto guida bloccati o troppo mobili, vibrazioni; tutti fattori che generano l’aumento di lavoratori inidonei o parzialmente inidonei alla guida. Abbiamo chiesto all’azienda più di un mese fa un intervento straordinario sul posto guida che a oggi non è stato ancora del tutto completato: su un parco mezzi di 250 vetture sono state controllate 100 vetture e 50 hanno riscontrato problemi vari al posto guida.

Conclude Negro: “Abbiamo da qualche tempo dichiarato le condizioni disastrose dei mezzi, dovute alla vetustà e alla mancanza di rinnovo degli stessi da parte del Governo e della Regione, ma anche alla sottodimensione di un deposito che consente solo una lavorazione limitata. Inoltre, i tempi per l’acquisto del materiale sono molto lunghi, sino a più di 60 giorni; fatto che porta a lunghi periodi di fermo vettura giornaliero. Chiediamo all’Azienda di intervenire con urgenza.

Advertisements
Annunci
Annunci