Situazione finanziaria della sanità ligure in II Commissione, Pucciarelli (Lega Nord Liguria): «Nessun problema finanziario, smentito il terrorismo mediatico del PD»

GENOVA– «Nei giorni scorsi il Partito Democratico – afferma il consigliere regionale della Lega Nord Liguria Stefania Pucciarelliha chiesto che venisse esaminata la situazione finanziaria della sanità ligure, dichiarando a mezzo stampa che i conti erano fuori controllo e che poteva sussistere uno squilibrio di bilancio di ben 138 milioni di euro. Oggi il vice presidente SoniaViale, in occasione della seduta della II Commissione Sanità, ha invece chiarito che i conti sono assolutamente in ordine e che la lettera recentemente mandata ai direttori generali delle ASL, lettera sulla quale il PD ha tanto speculato, è la stessa che viene spedita  ogni anno in previsione del consultivo di bilancio. Mi stupisco che gli esponenti del PD non si ricordino di aver mandato lettere simili negli anni passati, quando governavano la Regione. Tuttavia la loro smemoratezza ci ha permesso di mettere a fuoco dati confortanti: le spese per l’assunzione di personale sono in aumento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il terrorismo mediatico del PD, che crea allarmismo sulla pelle dei malati e del personale medico, viene meno anche questa volta di fronte alla realtà. Non c’è nessuna ragione economica, né alcuna intenzione politica, di mettere in discussione la turnisitca nell’emergenza H24, o tantomeno di intervenire in maniera deleterea sui livelli essenziali di assistenza (LEA). Inoltre il turn over a tempo indeterminato sarà sempre presente nei reparti di emergenza e se non verrà applicato in alcuni di essi, sarà perché l’azienda sanitaria locale non riterrà necessaria l’assunzione di nuovo personale. Questi sono i fatti, il resto è soltanto polemica strumentale  nel quale  anche i Cinque Stelle si fanno parte attiva».

Stefania Pucciarelli, consigliere regionale Lega Nord Liguria

Advertisements
Annunci
Annunci