Sanità, Battistini (M5S): “La Regione nel 2016 risparmia sulla pelle dei pazienti”

GENOVA- Preoccupante il disavanzo di bilancio sulla Sanità ligure per l’anno corrente. Era atteso un -119 milioni di euro ed invece, tra il secondo e il terzo trimestre dell’anno, c’è stata una contrazione di 21 milioni, correggendo così il disavanzo a -98 milioni di euro.

Tra le varie preoccupazioni che ci spingono a monitorare con attenzione l’area relativa alla Sanità è che, ad aver subito una contrazione considerevole, è la spesa per il personale. La quota di bilancio prevista sul personale si è ridotta di 4 milioni di euro e, con un rapporto di 3 a 1, la riduzione ha riguardato non tanto il personale amministrativo ma quello medico.

Cosa significa?

Che a fronte di pensionamenti od uscite di figure mediche dal nostro Sistema Sanitario esse non sono state reintegrate e, col blocco sostanziale delle assunzioni suggerito dal nuovo Direttore Generale di A.Li.Sa. Locatelli, da qui a fine anno i nostri pazienti, ma anche il personale in servizio, dovranno stringere i denti e subire: da un lato disservizi e liste d’attesa con situazioni che certamente non miglioreranno e, dall’altro, un personale sanitario più stanco, più stressato e con carichi di lavoro più pesanti.

Una politica sanitaria, dunque, che francamente possiamo definire inaccettabile!

Francesco Battistini, portavoce MoVimento 5 Stelle in Regione Liguria

Advertisements
Advertisements
Advertisements