Ismael Circus da Bacchus martedì 15

LA SPEZIA- Il jazz è una questione di chimica e sprigiona energia nel nuovo disco di Samuele Strufaldi. Il giovane pianista fiorentino guida il quintetto Ismael Circus in un gioco ritmico che sposta i punti di riferimento per scatenare reazioni improvvisative.

Nel DNA del nuovo lavoro del pianista Samuele Strufaldi c’è un’energia in costante movimento: strutture asimmetriche e cambi di tempo mettono in moto una forza cinetica che spinge la formazione verso un ciclo di azione e reazione. Scienza, equilibrismo e un background musicale caleidoscopico sono le molecole di Ismael Circus, il gruppo capitanato da Strufaldi che approda in casa Auand con l’album Adenosine Triphosphate.

Un titolo che difficilmente verrà associato al jazz, ma che del jazz racchiude l’essenza: «L’adenosina trifosfato – spiega il leader – è un importante composto ad alta energia che sta alla base di svariate reazioni metaboliche ed energetiche nelle cellule. Il nome dell’intero disco è dunque energia, un tipo particolare di forza di sintesi molecolare, che è anche alla base della costituzione dell’RNA, fondamentale per dare energia alle molecole».

Il pianista, classe ‘89, ha lavorato al disco in varie fasi: le tracce includono pezzi scritti nei primi anni di attività, come ‘Suite for Ahmed’ e composizioni più recenti e mature. Anche la ricerca del suono è passata attraverso il vaglio del tempo: il nucleo degli Ismael Circus è costituito dal trio con il batterista Marco Calì e il bassista Alessandro Cianferoni, con cui parte di questi brani hanno trovato la propria forma definitiva, ma la versione finale dell’album vede la presenza di due sassofonisti, Claudio Giovagnoli Yuri Romboli, che aggiungono dinamismo e profondità alle tracce. Un solido lavoro per trio, amplificato, esteso e limato fino ad adattarsi a un quintetto.

Se strutture e ritmo giocano molto sullo spostamento dei punti di riferimento, le melodie e la parte armonica si concentrano su ripetizioni ipnotiche, quasi ossessive: come esperimenti chimici su uno stesso composto, a cui aggiungere di volta in volta un elemento diverso per studiarne la reazione, così questi mantra armonici sono la base per scatenare la reazione di fiati, pianoforte e ritmica in un’esplosione sonora che si trasforma di momento in momento.

inizio concerto h 21,30 martedì 15
a seguire jam session
info prenotaz. 0187/1584939 , 3394908117
Advertisements
Annunci
Annunci