Autorità Portuale, Forcieri scrive al Ministro Del Rio e si dimette

LA SPEZIA- Il Presidente dell’Autorità Portuale della Spezia, Lorenzo Forcieri, ha rassegnato questa mattina le sue dimissioni, con una lettera inviata al Ministro delle Infrastrutture, Graziano del Rio.

Nella lettera Forcieri parla di dimissioni irrevocabili e con effetto immediato; la decisione, che anticipa di poco la scadenza del mandato, è stata presa alla luce dei recenti accadimenti che hanno coinvolto il Porto della Spezia. L’ormai ex Presidente dell’A.P. dichiara di voler dedicare tutte le energie per difendersi nel processo in corso. Dichiara inoltre di riporre piena fiducia nella Magistratura, alla quale porterà tutti gli elementi che testimonieranno l’assoluta correttezza del suo operato poiché, da Presidente dell’Autorità Portuale, ha sempre agito per il bene comune, con l’unico obiettivo di far crescere il porto e l’economia del mare.

Snocciola poi alcuni dati che testimoniano il successo del suo operato, per esempio 30 milioni di valore aggiunto per le crociere. “Lascio oggi” scrive ancora Forcieri “un Ente in ottima salute, con risultati record e conti in regola, con utili quasi raddoppiati rispetto a sette anni fa”.

Intanto continuano a uscire intercettazioni dalle quali emergono favori agli amici, alle amanti, appalti truccati e poca trasparenza. La bufera non si placa.

Advertisements
Annunci
Annunci