A Pontremoli replica dello spettacolo dell’illusionista di fama mondiale Francesco Addeo

PONTREMOLI – Francesco Addeo, Mago, Prestigiatore, Illusionista e Mentalista, si esibisce in tutta Italia ed all’estero proponendo spettacoli di Magia, Micromagia e Mentalismo.

Già ad ottobre si era esibito a Pontremoli, purtroppo non riuscendo a soddisfare le numerose richieste del pubblico presente. Replica quindi, domani sabato 5 novembre, con uno spettacolo completamente gratuito che si terrà presso il Bacaro Caffè in via Sismondo, 42, a partire dalle ore 21.

Francesco Addeo è un maestro dell’Illusione pronto a stupire, affascinare, divertire! Studioso, inventore e raffinato performer specializzato in tecniche da baro e strategie psicologiche e dell’inganno applicate all’illusionismo, è membro dell’elitario circolo americano 4F, di cui fanno parte i migliori prestigiatori al mondo, e autore di libri in italiano ed inglese.

Dalla micromagia al mentalismo, dalla magia brillante ai team building creativi: anni di esperienza, competenze superiori e talento permettono a Francesco Addeo di operare in qualsiasi situazione. Affascinato dalla natura, dalla scienza e da ciò che la logica non riesce a spiegare, Francesco inizia, appena adolescente, il suo viaggio nel mondo della magia. Trova le sue risposte nell’illusionismo e nelle discipline naturalistiche. Presto Francesco si accorge che la figura del prestigiatore era appesantita da inutili stereotipi, inconcepibili ai nostri giorni: per creare l’illusione occorreva rivedere il modo di pensare e di agire. Rompe così gli schemi e attinge da un mondo parallelo ed occulto: quello dei bari.

Con la maturità nasce il bisogno di ricercare, nell’illusionismo, la vera magia: un’esperienza che tocchi nell’intimo lo spettatore. La trova nel mentalismo, forma di intrattenimento magico, in cui il mago (mentalista) usa prevalentemente tecniche psicologiche e ricerca l’assoluta economia del gesto, l’estetica e la totale simpatia – empatia col pubblico. Con questa tecnica, si alterano le percezioni sensoriali del pubblico, se ne cattura l’attenzione replicando, così, fenomeni apparentemente impossibili.

Come spesso accade nella vita, il cerchio si chiude e ci si ritrova al punto di partenza, ma con l’esperienza e la consapevolezza del viaggio che si è affrontato. E così Francesco Addeo continua a credere che a fare la differenza, nell’illusionismo come nella vita, siano la cultura, la passione e l’amore con cui si affrontano le cose.

Alberto Bonfigli

Advertisements
Advertisements
Advertisements