I “Carmina Burana” inaugurano la nuova stagione d’opera e balletto del Teatro Civico

LA SPEZIA – Carmina Burana di Carl Orff, un concerto per due pianoforti, percussioni, coro e solisti inaugurerà la Stagione d’Opera e Balletto del Teatro Civico di La Spezia il prossimo Sabato 5 novembre alle ore 20.45.

Grande attesa del pubblico per questo straordinario concerto con la grandiosità musicale dei famosi Carmina Burana di Carl Orff  nella versione originale del compositore tedesco per due pianoforti, percussioni, tre cantanti solisti (soprano, tenore e baritono) e coro.

La forza della partitura sotto la bacchetta del M° Gianmario Cavallaro già dalle prime note di O Fortuna si esprime in tutta la sua energia e la maestosità di settanta coristi toglie il fiato.

Le grandi voci dei solisti: AGNESE JURKOWSKA (soprano) – WU FANG ZE (tenore) – GIORGIO VALERIO (baritono);  i musicisti alle percussioni e due virtuosi ai pianoforti, tra i quali spicca la presenza incisiva del M° VOVKA ASHKENAZY con MIRCO GODIO rendono questa esecuzione dei Carmina Burana un evento di eccezionale coinvolgimento emotivo. Da La Spezia questa nuova produzione partirà con una fortunata ed impegnativa tournèe e sarà proprio nella data spezzina che il pianista Ashkenazy suonerà per la prima volta i Carmina Burana.

I Carmina Burana sono testi poetici contenuti in un importante manoscritto del XIII secolo, il Codex Latinus Monacensis, proveniente dal convento di Benediktbeuern e attualmente custodito nella Biblioteca Nazionale di Monaco di Baviera. Il termine Carmina Burana e stato introdotto dallo studioso Johann Andreas Schmeller nel 1847 in occasione della prima pubblicazione del  manoscritto e nel 1937 Carl Orff ne musico 24 realizzando un’opera omonima strutturata in un prologo e tre parti. Definiti da Orff stesso una “cantata scenica”, i Carmina Burana ebbero sin dalla prima rappresentazione un tale successo che il compositore scrisse ai suoi editori: “Tutto ciò che ho scritto finora, e che e stato pubblicato, può essere distrutto. I miei lavori iniziano con i Carmina Burana”. Il brano O Fortuna, che apre e chiude, e sicuramente il brano più celebre della composizione.

Questa importante serata si è resa possibile grazie alla collaborazione del Circolo Fantoni della nostra città, il Teatro Civico della Spezia, il Teatro di Milano diretto da Carlo Pesta, l’amichevole disponibilità del m° Ashkenazy, e la disponibilità della ditta Menicagli di Livorno che fornirà gratuitamente i pianoforti per il concerto.

I prossimi spettacoli inseriti nella Stagione d’opera e Balletto 2016/2017 sono:

LA VEDOVA ALLEGRA (4 dicembre2016), LA TRAVIATA (21 dicembre 2016), MASHA E ORSO (6 gennaio 2017), LA BELLA ADDORMENTATA (8 gennaio 2017), LA PRINCIPESSA SISSI (31 gennaio 2017), TOSCA (19 febbraio 2017), LA FEBBRE DEL SABATO SERA (7 marzo 2017) e ROMEO E GIULIETTA (12 marzo 2017)

Biglietti ancora disponibili presso la biglietteria del Teatro Civico, del Circolo Fantoni e dell’Ufficio Informazioni Turistiche di Sarzana. Vendita on-line: www. vivaticket.it

 

Gianmario Cavallaro – Dopo il Diploma in Musica Corale e Direzione di Coro conseguito presso il Conservatorio di Parma studia pianoforte, composizione, lettura della partitura, direzione d’orchestra sotto la guida di diversi insegnanti, perfezionandosi in direzione di coro con il M°Romano Gandolfi. Si esibisce con successo in tutta Italia, Francia, Germania, Austria, Svizzera, Turchia, Svezia, Estonia, Russia, Brasile, Canada in occasione di prestigiosi Festivals internazionali della musica tra cui il Primtemps des Arts di Montecarlo, il Festival di Musica Sacra del Principato di Monaco, il Musikfestspiele di Dresda, il XXV festival internazionale di musica di Istanbul, Il Saaremaa Opera Festival. Collabora piu volte con l’Orchestra “I Solisti Veneti” diretta da Claudio Scimone. Dirige molte Orchestre quali: L’Orchestra Sinfonica Nova Amadeus di Roma della quale e direttore ospite dal 2007, l’Orchestra Filarmonica Italiana di Piacenza, l’Orchestra del Festival Pucciniano di Torre del Lago, l’Orchestra del Bergamo Musica Festival, l’Orchestra del Teatro Teatro Lirico “Giuseppe Verdi” di Trieste, l’Orchestra del Conservatorio di Avellino, l’Orchestra Sinfonica del

Teatro Coccia, l’Orchestra Accademia della Sardegna, l’Orchestra Sinfonica Giovanile del Piemonte, l’Orchestra “Filarmonia S.Catarina” di Florianopolis, l’Ensamble dell’Ontario di Toronto ed altre ancora. Vanta collaborazioni con Artisti di fama internazionale quali: Katia Ricciarelli, Cecilia Gasdia, Giorgio Zancanaro, Tiziana Fabbricini, Nicola Ghiuselev, Beppe De Tomasi, Pirluigi Pizzi, Massimo Scaglione, Mario Corradi, Aldo Tarabella, Michele Mirabella e moltissimi altri. Partecipa a commissioni esaminatrici in Audizioni teatrali e Concorsi per artisti del Coro, Cantanti solisti e Professori d’Orchestra. E socio onorario e Paul Harris Fellow del Rotary Club “Roma Castelli Romani”

Vovka Ashkenazy – Nato a Mosca, primogenito di due grandi musicisti, inizia precocemente lo studio del pianoforte con Sigurjonsson a Reykjavik (Islanda). In Inghilterra entra al Royal Northern College of Music, dove segue i corsi di M.me Aronovsky, oltre a quelli di Leon Fleisher e Peter Frankl. Debutta a Londra con il Concerto n. 1 di Cajkovskij e con la London Symphony Orchestra diretta da Richard Hickox. Da allora suona in prestigiosi teatri in Europa, Australia, Nuova Zelanda, Giappone, Cina e nelle due Americhe. Partecipa a numerosi festival internazionali ed e ospite delle maggiori orchestre. Suona spesso con il Quintetto di fiati di Reykjavik, con il fratello Dimitri, clarinettista, ed il padre Vladimir, con il quale e spesso impegnato in tournees e registrazioni nel mondo. Parallelamente all’attività concertistica, si dedica con successo all’insegnamento tenendo master class in tutto il mondo. E professore presso la prestigiosa Accademia Pianistica di Imola ed e presente per formazione “post graduate” presso il Conservatorio della Svizzera italiana. Dal 2012 e direttore artistico del Concorso pianistico Rina Sala Gallo di Monza.

Attraverso la sua attività concertistica ha potuto contribuire a diverse iniziative caritatevoli come “Action for Children” e “Cystic Fibrosis Trust” in Inghilterra, Telethon in Svizzera e “Bridges Peace Foundation” in Cambogia e Filippine. Nel 2010 e stato nominato “Honorary Artistic Advisor” presso la Guangzhou Opera House.

Mirco Godio – Ha compiuto gli studi musicali di pianoforte presso il Conservatorio Statale di Musica “A. Vivaldi” di Novara diplomandosi con il massimo dei voti e la lode. Ha tenuto numerosi concerti sia come solista sia in veste di accompagnatore per varie società tra cui la Società dei Concerti e la Società Musicale Europea Lirico-Concertistica di Milano, per Settembre Musica di Torino, e in sedi prestigiose quali ‘Auditorium RAI di Torino e il Neues Schloss di Stoccarda. Ha collaborato come Maestro Accompagnatore ai Corsi di Canto della Regione Piemonte organizzati da La Nuova Arca di Torino e trasmessi dalla RAI (RAI 1, RAI 3 Dse e Videosapere) tenuti da V. Zeani, R. Kabaiwanska, F. Corelli, A. Kraus, E. Dara, ed e stato accompagnatore presso l’Accademia Verdiana di C. Bergonzi a Busseto. Dal 1991 e pianista accompagnatore della stagione lirica del Teatro Coccia di Novara e dal 2000 al 2003 e stato pianista accompagnatore presso il Teatro Regio di Torino. Sempre come accompagnatore al pianoforte, ha svolto attività didattica presso i Conservatori di Novara e Torino.

Advertisements
Annunci
Annunci