Ortonovo in MoVimento: “Fallimento PD, in primavera elezioni e referendum per cambiare nome”

ORTONOVO- Si chiude un cerchio, quello lasciato aperto dal fallimento politico del PD che, nel febbraio 2014, in occasione del referendum per la fusione tra Castelnuovo Magra e Ortonovo in Luni, non riuscì, a causa dei pesanti debiti di Ortonovo, a portare a termine l’operazione.

In quell’occasione il 93% dei cittadini di Ortonovo votò per la fusione ed il cambio di denominazione, ma il tutto naufragò per il voto contrario, per i motivi sopra esposti, dei cittadini di Castelnuovo Magra.

Ieri in Consiglio Regionale è stato approvato, con il voto favorevole del nostro gruppo consiliare, l’atto che consente di indire il nuovo referendum per la modifica del nome del nostro Comune da Ortonovo a Luni, una modifica che, al di là della toponomastica, crediamo possa consentire di sfruttare al meglio il potenziale di attrazione turistica e culturale che lo storico nome del nostro territorio porta con sè.

Il nostro portavoce, Francesco Battistini, ha inoltre richiesto, nell’ottica di limitare i costi relativi all’operazione, che la data del referendum coincida con la data delle elezioni amministrative 2017 e vigileremo con attenzione perché ciò accada.

Abbiamo bisogno di un grande cambiamento, amministrativo, politico e culturale,che faccia rinascere il nostro Comune e questo cambiamento lo decideremo tutti noi, dal nome in poi, nella prossima primavera.

Ortonovo in MoVimento

Attivisti MoVimento 5 Stelle

Advertisements
Annunci
Annunci