“Redemption song” al Premio Tenco 2016

SANREMO- In perfetta sintonia con le tematiche delle migrazioni e dell’integrazione che caratterizzano il Premio Tenco 2016, Redemption Song di Cristina Mantis ci conduce insieme al protagonista Cissoko dall’Italia dei Centri d’accoglienza, alle coste dell’Africa e del Brasile, lungo un percorso umano ed emotivo disegnato da quanti partono dai propri paesi in cerca di una dignità che però spesso rimane un miraggio.

Disponibile in home video con CG Entertainment, Redemption song si snoda su tre continenti, riaffermando continuamente la necessità di un riscatto individuale e collettivo, che parta dal superamento dello “spirito di schiavitù” che è insito nell’anima di molta gente d’Africa e impedisce sia l’accettazione della propria essenza che la fierezza della propria terra. In un contesto europeo di forte attenzione e allarme sull’immigrazione, il film offre un nuovo punto di vista sul fenomeno migratorio attraverso il viaggio a ritroso di Cissoko, un immigrato che vuole aprire gli occhi ai suoi fratelli e alle sue sorelle sulla realtà che li attende nel “finto paradiso” occidentale. Un documentario che parla di migrazioni, di ritorni e di redenzione ritmato dalla musica e dai canti di molti artisti, non solo africani: non è un caso che il titolo del film sia quello di una famosa canzone di Bob Marley.

L’opera, prodotta da Solaria Film e Lago Film e distribuita da Movimento Film di Mario Mazzarotto, finalista al Premio Solinas 2012 e realizzata con il contributo del Mibact, ha ricevuto il Riconoscimento RAI Cinema al Festival Visioni dal Mondo 2015 e il patrocinio di Amnesty International Italia, e sarà proiettata giovedì 20 ottobre alle ore 16 alla presenza della regista, presso il Club Tenco – Ex Stazione Ferroviaria, Lungomare Italo Calvino.

Advertisements
Annunci
Annunci