Mamme in corteo per avere gli insegnanti di sostegno

LA SPEZIA- Si è svolta questa mattina con un corteo dalla sede dell’Inps a quella dell’Ufficio scolastico provinciale in Viale Italia la manifestazione “Insieme per i diritti dei nostri figli”, organizzata da un gruppo di genitori della provincia spezzina contro l’inadeguatezza dell’assegnazione degli insegnanti di sostegno rispetto al reale fabbisogno delle scuole: una palese lesione dei diritti dei diversamente abili e di tutti i bambini e ragazzi che frequentano gli istituti scolastici del nostro Paese.

Ufficio scolastico provinciale e Ministero dell’Istruzione non assicurano un diritto all’educazione scolastica adeguato e uguale per tutti, come prevede la Costituzione, ma commettono spesso ingiustizie che, se non fatte valere nelle sedi opportune, rimangono tali. Un diritto sancito dalla nostra Costituzione dovrebbe essere garantito per principio e non fatto valere davanti agli organi di Giustizia.

Ogni bambino e ragazzo ha diritto a frequentare l’istituto scolastico prescelto e la famiglia ha il diritto di pretendere il meglio dalle istituzioni. La manifestazione è iniziata con un corteo dalla sede Inps di La Spezia in Viale Mazzini fino ad arrivare alla sede dell’Ufficio Scolastico Provinciale in Viale Italia. La CGIL spezzina ha aderito alla mobilitazione.

Advertisements
Annunci
Annunci