Il mare capovolto da Fiorini. Filippo Paganini intervista l’autore

LA SPEZIA- Venerdì 30 settembre, alle ore 18, presso il Bar Pasticceria Fiorini in Piazza Verdi, Filippo Paganini, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Liguria e Silvia Belli, MdS editore, intervistano lo scrittore spezzino Marco Ursano, autore de “Il mare capovolto”. Inserti sonori a cura di Lorenzo Cimino.

A due anni di distanza dal fortunato romanzo “Cronache dalla seconda guerra dell’acquaMarco Ursano è tornato in libreria con “Il mare capovolto” per MdS editore, uscito a fine luglio.

Le Cinque Terre, Portovenere, La Spezia e il suo Golfo dei Poeti; la Versilia, con Forte dei Marmi e Viareggio; Marina di Pisa. Sono gli scenari in cui sono ambientati i racconti de “Il mare capovolto”. Paesaggi naturali e urbani attraversati da personaggi originali, pieni di passione e verità. Un tuffatore apparso dal nulla che sfida uomini e mareggiate, la città della Spezia invasa da animali selvaggi, una crocerista nordica persa nella movida, una Versilia anni ottanta immersa nella new wave, un ufficiale di Marina tormentato da un terribile ricordo, uno straniero misterioso che sconvolge Portovenere, un esilarante ristoratore artista viareggino, le Cinque Terre invase da una potenza straniera, una ragazza bellissima e trasgressiva regina delle notti versiliesi, un malinconico agente speciale che ritrova se stesso alla foce dell’Arno, la scoperta del petrolio nel Golfo dei Poeti. Racconti da leggere come capitoli di un romanzo corale in cui il protagonista principale è il mare della Liguria e della Toscana che contamina e trasforma le persone e le loro storie. Un affresco della società contemporanea che non concede tregua, narrato attraverso una prosa tesa e poetica.

Marco Ursano è nato alla Spezia il 3 maggio 1967. Giornalista e scrittore, ha pubblicato “L’amore romantico non muore mai” Coniglio Editore, Roma, 2005; “L’estate di Galantini (Spezia 2-Genoa 0)”, Edizioni Cinque Terre, La Spezia, 2008; “Giuseppe Di Vittorio alla Spezia”, edizioni ETS, Roma, 2010; “Verso il deserto”, Cut Up Edizioni, La Spezia-Roma, 2011; “Cronache dalla seconda guerra dell’Acqua”, Cut Up Edizioni, La Spezia-Roma, 2014. Nel 2007 è stato finalista del premio “Orme Gialle” di Pontedera, presieduto da Carlo Lucarelli, con il racconto “Andata e ritorno”; nel 2015 il suo racconto “Franco Serantini” è stato inserito nell’antologia “Vituperio delle genti” a cura di MDS Edizioni di Pisa.

Advertisements
Annunci
Annunci