“L’isola che non c’è”, Palmaria Superstar con Mangia Trekking

PORTO VENERE– Un evento che ha portato in un sol colpo tantissimi amanti dell’alpinismo lento sulla Palmaria. Residenti dell’isola raccontano, di non aver mai visto “un biscione” così grande in movimento . “L’isola che c’è” si è letteralmente riempita di escursionisti. Sul “Sasso Piatto” non vi era posto per contenerli tutti. Parchi di Mare e della Montagna Appenninica si è confermato ancora una volta,  un progetto di notevole successo.

Possono quindi esser ben felici i promotori dell’evento, Parco Regionale Naturale di Porto Venere, Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano ed associazione  Mangia Trekking.  A far da guida e determinare il successo della significativa giornata attraverso le meraviglie dei sentieri, delle coste e dei panorami che si osservano dall’isola, sono stati diversi elementi. Il libro “Progetti integrati per le antiche fortificazioni costiere”, dove l’Ing. Piero Pesaresi descrive le  opere fortificate della Palmaria, che ha guidato i presenti all’iniziativa, infatti si sono soffermati presso tutte le fortificazioni. (soprattutto presso la Torre Umberto I – dove i presenti sono stati accolti dall’associazione “dalla parte dei forti”). Le piante osservate con le illustrazioni della dott.ssa Chiara Piaggio,  gli interventi del dottor Marco Cuttica, e di Gian Paolo Camolei, che hanno descritto la storia del lavoro nelle cave di marmo nero e portoro, e le grotte dell’isola. L’osservazione della fauna dell’isola, una bella degustazione di prodotti tipici offerta dall’associazione presso la Batteria Semaforo, oggi adibita ad Ostello, la descrizione costruttiva e di funzionamento del faro dell’isola del Tino, ed una piacevole sosta alla Baia del Pozzale, hanno completato la bellezza della interessante giornata. Così l’associazione Mangia Trekking che da anni opera a favore della rete sentieristica (manutenzione – segnatura – escursioni) mentre ringrazia gli Enti, gli Associati, e il signor Silvano Barbieri (riferimento sull’isola Palmaria) per aver contribuito fattivamente al risultato della manifestazione sulla più bella  isola del Mar Ligure,  tra i luoghi italiani più frequentati dal turismo-escursionistico, lancia l’invito a tutti gli amanti della natura, di venire a conoscere questa bellissima realtà, annoverata tra i patrimoni dell’umanità.

foto-b-il-sasso-piatto

Advertisements
Annunci
Annunci