I cittadini di Pitelli: “Non solo discarica, il borgo sta rinascendo”

LA SPEZIA- La marcia dei Cittadini reattivi, che si sono dati appuntamento a Spezia per andare alla scoperta di Pitelli, tra bellezze e scempio, ha messo in luce soprattutto le meraviglie del borgo spezzino. “Parlano tutti di Pitelli per le discariche” dicono i pitellesi “ma qui non c’è solo quello” e la Pro Loco ha fatto (e sta facendo) un ottimo lavoro di recupero. Si è parlato di ambiente e salute, con Marco Grondacci e il dottor Valerio Gennaro, ma anche della storia del borgo e del lavoro dei residenti per riportare in luce le bellezze del passato.

dscn0683

Una passeggiata, un momento di dialogo, di conoscenza e, forse, un punto di partenza per altri progetti che potranno coinvolgere sempre di più la cittadinanza reattiva spezzina. Perché, come Pitelli non è solo discarica, i cittadini spezzini non sono solo mugugni. 

dscn0688

Un sasso giunto a Pitelli durante lo scoppio della polveriera di Falconara, avvenuto 94 anni fa. A Pitelli morirono alcune persone e molte case crollarono per l’esplosione. La città di Genova aprì una sottoscrizione e con i soldi a Pitelli costruirono una scuola, che è tuttora in funzione.

www.cittadinireattivi.it

Advertisements
Annunci
Annunci