Piazza Verdi tra soldi in più e traffico bloccato: il cantiere infinito

LA SPEZIA- Piazza Verdi, il cantiere infinito, ormai non fa quasi più notizia. Dagli autobus la gente guarda i lavori, sospirando e chiedendosi quando finiranno. I commercianti, con l’acqua alla gola, si chiedono quando potranno rivedere la Piazza senza transenne. Già, quando? In primavera l’Amministrazione promise che il Vannetti-Buren sarebbe stato pronto entro l’estate, poi iniziò a circolare una data di fine ottobre, ora si parla della piazza terminata “entro la fine dell’anno“. Mesi fa si vociferava di portali già acquistati, pronti per essere installati e messi in magazzino, poi è venuto fuori che, in realtà, devono ancora essere costruiti. Molti dubbi e poche certezze, insomma. Una cosa certa è che la spesa continua a salire. Secondo la determina dirigenziale 4670 del 12/08/2016, infatti, a oggi la Piazza è costata  3.637.000, ben 387000 in più rispetto alle determine dirigenziali di pochi giorni prima (Piazza Verdi, altri 80.000 euro a Vannetti). E non è nemmeno finita… Parte di questi soldi sono stati presi (ancora!) dai fondi Enel… quelli destinati alle zone intorno alla centrale, ancora loro!

Altra certezza è, come più volte denunciato da Comitati e cittadini, è il problema delle due corsie separate per gli autobus. Questa mattina si è guastato un mezzo ATC, che ha letteralmente bloccato il traffico: ben 7 autobus e due auto mediche ferme, in attesa che si liberasse la strada. Qualche settimana fa era stata un’ambulanza, chiamata perché una signora aveva avuto un malore alla fermata dell’autobus per il troppo caldo (non c’è un filo d’ombra) a bloccare i mezzi pubblici. Non ci sono vie di fuga per i mezzi incolonnati. Ma tutto questo sembra non essere un problema per l’Amministrazione, che continua ad andare avanti con un progetto che, al netto del bello/brutto, appare sempre meno funzionale e adatto per una piazza (o slargo, o non luogo) al centro della città.

piazza-bloccata

Advertisements
Annunci
Annunci