“Coop connection” di Antonio Amorosi a Sarzana il 23 settembre

SARZANA- Nella Sarzana segnata dal Piano Botta, ideato e imposto dal colosso immobiliare Unieco e da Abitcoop Liguria, nella città dove l’edilizia dell’ultimo ventennio è stata profondamente segnata dall’attività delle cooperative, arriva come un ciclone il libro inchiesta del giornalista di Panorama e Radio 24 Antonio Amorosi, che in pochi mesi ha scalato le classifiche di vendita. Il titolo promette scintille: Coop connection.
È stato edito da Chiarelettere, casa editrice indipendente dai grandi gruppi editoriali. Lo presenterà venerdì 23 alle 21,15 nella sala della Repubblica Simona Folegnani, referente alla Spezia della Casa della Legalità e rappresentante per la Liguria del Centro studi Lazzati.

Il libro di Amorosi è la prima inchiesta sulle coop in Italia. Anni di silenzio su un sistema che garantisce lavoro, potere, soldi e continuità politica. Amorosi prende spunto dallo scandalo degli scandali: Mafia capitale, che ha acceso i riflettori su un universo economico che da solo genera 151 miliardi di fatturato, dando lavoro a più di un milione di persone. Grande distribuzione, grandi opere, servizi, alimentazione, assicurazioni, l’universo coop copre tutto il territorio dal nord al sud, in nome della solidarietà, a difesa dei lavoratori. Un libro che racconta la realtà di un business protetto, di un sistema che cela al suo interno un mondo sotterraneo fatto – come rivelano alcune inchieste giudiziarie – di corruzione, criminalità organizzata e sfruttamento.

 

 

Advertisements
Annunci
Annunci