Il sistema fognario è quasi totalmente carente sia nei Quartieri del Levante sia in molte altre zone della città

LA SPEZIA- L’Assessore all’ambiente, con superficialità, ha giudicato disfattistiche le dichiarazioni del Coordinamento del Levante e della V.A.S –Onlus. Tali dichiarazioni riguardavano cosa non era stato fatto nel Levante cittadino e non solo, per quello che riguarda l’allacciamento al depuratore fognario. Infatti,  per serietà e perché è un dato di fatto, si dovrebbe parlare e confrontarci, senza esaltarci su annunci e promesse che, si sa, non si potranno mai essere mantenute,  a causa di gravi situazioni di scarico diretto e/o indiretto nel nostro mare e non dare informazioni e comunicati che hanno il sapore di spot elettorali.

È  purtroppo un dato di fatto che quasi tutti i quartieri del Levante di costa della rada spezzina, o direttamente o indirettamente, scarichino in mare non essendo allacciati al depuratore.

Elenchiamo alcuni di questi quartieri ed altri che non sono sulla costa:

  1. Canaletto
  2. Fossamastra
  3. Pagliari
  4. San Bartolomeo
  5. Ruffino
  6. Muggiano
  7. Pitelli
  8. San Venerio-Carozzo

Senza contare altri quartieri del centro città che, come Pegazzano, viale Amendola, Passeggiata Morin, devono sopportare i miasmi del Lagora, e il porto Mirabello non ancora bonificato dopo le disposizioni del Ministero del 2012.

Invece di fare promesse impossibili da mantenere, perché non ci si confronta in modo che ciascuno di noi dia  il proprio contributo per fare le cose che non sono state fatte sino ad ora in città, cercando di fare in modo di farlo per la salvaguardia ambientale?

Per la V.A.S-Onlus Franco Arbasetti

Per Il Coordinamento Dei Quartieri Del Levante Rita Casagrande

Advertisements
Annunci
Annunci