Porto di Marina Di Carrara ED il nuovo sistema nella riforma Portuale-Laspezia/Marina di Carrara

LA SPEZIA- Si legge sui quotidiani locali dei ricorsi contro l’Autorità Portuale di Marina di Carrara che pare siano fatti per abuso di potere in relazione alla destinazione d’uso delle aree di alcune banchine del porto.

Siamo perplessi,non lo nascondiamo,perché nel porto di La Spezia, nonostante ripetute denunce da parte di associazioni e comitati, il presunto utilizzo di alcune banchine portuali (vedi Calata Malaspina,Calata Paita e il Molo Garibaldi) è sempre stato in aperta contraddizione con quanto deciso dal P.R.P.

In effetti nello stesso  era chiaramente stabilita la destinazione d’uso di ciascuna delle banchine nominate poco fa, ovvero la loro destinazione era per merci varie e alla rinfusa mentre,in effetti, vengono in realtà usate per stoccaggio container (per lo più vuoti).

Possibile che le istituzioni competenti nella nostra città non riescano mai a fare chiarezza sul rispetto delle leggi tra le quali vi è anche quella urbanistica del Piano Regolatore Portuale?

Per la V.A.S (Onlus) Verde Ambiente e Società Franco Arbasetti

Per il Coordinamento dei Quartieri Del Levante Rita Casagrande

 

 

Advertisements
Annunci
Annunci