Piazza Verdi, altri 80.000 euro a Vannetti

LA SPEZIA- La denuncia è partita dal gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle: la Giunta Federici ha stanziato altri soldi per Piazza Verdi, come si evince dalla determina dirigenziale n° 4554 del 3 agosto 2016. Altri 80.000 euro (spicciolo più, spicciolo meno) all’architetto Giannantonio Vannetti, a causa della perizia di variante introdotta per la tutela dei resti rinvenuti nella parte centrale. Di questi 80.000 euro, 40 centesimi derivano dai fondi europei, il resto dai fondi Enel.

Ma, oltre a questo documento, c’è altro: la determina dirigenziale 4566, del 4 agosto, prevede un impegno di spesa (sempre attingendo ai fondi Enel), di 8.000 euro (e spiccioli) per l’architetto Christian Baglioni, che avrà l’incarico di coordinatore della sicurezza. 

Ma quanto ci sta costando Piazza Verdi? Lo dice un’altra determina dirigenziale, la n° 4550 del 4 agosto: tra varianti e spesucce varie, il totale risulta essere 3.250.000. E la Piazza non è ancora finita, quindi presumibilmente il costo è destinato a salire. Allo stato attuale, sono presenti, sulle corsie destinate agli autobus, rattoppi dai mille colori, più qualche crepa che non è stata aggiustata. E tante incertezze: la Piazza diventerà pedonale o continueranno a passarci gli autobus? E quali linee? Tutte? Solo i filobus? I portali di Buren ci sono già? Sono uguali a quelli del progetto o, visto che non si è potuto scavare come previsto, sono stati modificati? Se continueranno a circolare tutti gli autobus (come sta succedendo al momento) la sicurezza è garantita? E la pavimentazione reggerà?

Il Comitato Piazza Verdi annuncia che anche queste nuove spese saranno oggetto di Corte dei Conti: l’esposto presentato qualche settimana fa sarà, infatti, integrato.

 

Advertisements
Annunci
Annunci