Spezia, le palle…girano! (la coppa vale anche a Ferragosto!)

Un’altra impresa, anche se Coppa Italia -Tim Cup, anche se calcio “d’agosto” non importa, ormai conta tutto, comprese le amichevoli, anche se con la giusta proporzione, senza illusioni, ma lo Spezia di Mimmo Di Carlo sbanca il “Friuli” o se preferite “Dacia Arena”. Nel “ponte ferragostano” con tutti in vacanza, basta una serata calda di sabato a riaccendere gli entusiasmi del popolo aquilotto. Il bello che tra i mugugni del calciomercato da concludere, tra le discussioni del sistema calcio dei procuratori sempre più “Re Mida” del pallone moderno, esce un 3-2 aquilotto che non ti aspetti, e allora il “godimento” è doppio, anzi triplo, visto il tris calato contro l’Udinese. La coppa Italia alla vigilia di ferragosto porta una ventata di orgoglio, di calore, grazie ai quei tifosi che hanno portato la loro presenza anche nel lontano Friuli. Per la formazione di Beppe Iachini era la prima partita ufficiale ma Valentini, Okereke e Nenè hanno rimandato la loro festa. In casa “sprugolina” polemiche zero, eccerto “…avemo vinto….e senza….come se ciama quel atacante…???”

Adesso coppa in letargo, poi a novembre sarà la trasferta di Palermo a decidere se sarà destino di poter disputare l’ottavo di finale al San Paolo contro il Napoli. Adesso solo campionato, perché tra due settimane lo Spezia di venerdì sarà chiamato all'”open day” ovvero alla cerimonia ufficiale d’apertura che si terrà venerdì 26 al “Picco” alle ore 20,30, avversario la Salernitana.

(Cristiano Sturlese)

Advertisements
Annunci
Annunci