Guardando il Mar Ligure… con Mangia Trekking

PORTO VENERE- Il monte Matto presente nei programmi estivi ricchi di attività per i sostenitori dell’Alpinismo comunque Lento di  Mangia Trekking. In territori dal mare di Porto Venere sull’isola Palmaria alle vette dell’Appennino Tosco Emiliano. Così è stato anche nei giorni scorsi, quando alcuni amici dell’associazione, dopo un percorso tra piccoli laghi dai nomi davvero caratteristici ( Bicchiere, Scuro, Gemini, ecc.ecc.) e crinali verdi, in un territorio un tempo insediamento di tanti pastori, prevalentemente della Lunigiana,  con l’obiettivo di osservare la Palmaria, isola “regina” del mar Ligure, sono giunti sulla vetta del monte Matto a quota mt.1837 slm. Da dove hanno potuto gedersi uno spettacolo panoramico davvero affascinante. Una giornata che è stata anche l’occasione per due appassionati di alpinismo lento di misurarsi nell’attività di “guide escursioniste” in un programma del Mangia Trekking volto a preparare i propri associati a condurre in piena sicurezza ed adeguatamente preparati dal punto di vista della cultura e delle tradizioni dei territori, le attività di Alpinismo Lento dell’associazione. Nel tardo pomeriggio, dopo tanto cammino ed aver visitato altre località “segnate” dalla storia locale, come Badignana, e la Fontana del Vescovo (a quota mt 1595 slm) in prossimità del Passo della Fugicchia (a mt 1669 slm), gli amici del Mangia Trerkking, nello spirito migliore dell’alpinismo lento che vuole promuovere sempre la conoscenza e la valorizzazione delle ricchezze dei territori, si sono ritrovati in un locale dell’ Appennino per una piacevole ed interessante degustazione di prodotti tipici. L’attività giornaliera sul monte Matto, a parere dell’associazione Mangia Trekking ha confermato infine, ancora una volta, quanto la geografia moderna debba essere cambiata. Infatti con i mezzi di comunicazione di oggi (tutti), i quali potrebbero anche facilmente esser potenziati e sviluppati, dal Mar Ligure all’Appennino Tosco Emiliano , passando per Val di Vara e Lunigiana, da lassù si vede benissimo che è tutto un unico territorio, e comunque non certamente un qualcosa che si deve ricondurre a  tre Regioni geografiche diverse.

 

 

Advertisements
Annunci
Annunci