La “nuova” r-esistenza degli Evasi, sabato 6 a Santo Stefano Magra

SANTO STEFANO MAGRA– C’è un altro modo di raccontare la Resistenza, quello di raccontarle tutte, non solo la “nostra” , ma  anche quelle dei tanti popoli che nel corso della storia hanno dovuto r-esistere per poter esistere, racconta Marco Balma, regista del reading teatrale che la Compagnia degli Evasi porterà in scena ad ingresso libero sabato 6 agosto alle ore 21:30 in Piazza della Pace, evento organizzato dal Comune di Santo Stefano Magra: uno spettacolo sulle diverse forme di resistenza attuate dai popoli nel corso del tempo, con proiezioni di immagini di repertorio e musiche e canzoni dal vivo eseguite da Livio Bernardini alla fisarmonica ed Egildo Simeone alla chitarra. Una serata per celebrare e per ricordare, in modo nuovo ed inusuale, i vari tipi di resistenze che l’essere umano è costretto ad attuare da sempre per rendersi degno di “Esistere“.

Dedicato quindi ai nativi americani, agli ebrei, dai popoli dell’America Latina ai palestinesi, passando per le donne e i disabili e arrivando fino ai giorni nostri. Ci sarà anche la storia dei nostri partigiani e la Resistenza che portò alla Liberazione, che farà da trampolino alle altre storie, per ricordare che resistere vuol dire soffrire e a volte soccombere, ma la ricompensa, quando arriva è inestimabile, si chiama libertà.

Info 3358254436 www.evasi.it.

Advertisements
Annunci
Annunci