Revocato lo sciopero dell’Autotrasporto. Stamani firma del protocollo d’intesa in Autorità Portuale anche da Fita CNA e Confartigianato Trasporti .

LA SPEZIA- Con la firma anche di Fita CNA e Confartigianato Trasporti, aggiunta a quella di Autorità Portuale della Spezia, Organizzazioni sindacali di categoria,  La Spezia Container Terminal (“LSCT”), Trasporto Unito, Anita, sono state  trovate soluzioni per risolvere il problema del traffico al varco Stagnoni e quindi revocare il fermo dei servizi di autotrasporto merci, da e per il porto della Spezia, previsto per il 7 agosto prossimo.

Il protocollo fa riferimento alla riunione del 21 luglio  ed al relativo verbale, nonché ai tavoli tecnici del 9 e 18 Luglio, al fine di ricercare soluzioni condivise per risolvere le problematiche connesse alla formazione delle code presso varco Stagnoni. Stamani il protocollo di intesa è stato sottoscritto dal Presidente Lorenzo Forcieri, dai responsabili di Fita Cna Pierluca Mainoldi, di Confartigianato Trasporti Nicola Carozza, di Trasporto unito Piero Adorni, di Anita Angelo Nascenzi, di “LSCT” Michele Giromini,  e dai rappresentanti dei sindacati autotrasportatori Marco Furletti, Fabio Quaretti, Gabriele Mariani.

In relazione alle problematiche relative al ritiro dei container vuoti il protocollo prevede che LSCT si impegni, una volta realizzata la modifica della viabilità da parte di AP, a riservare una corsia gate dedicata ai camion in arrivo che devono effettuare unicamente questa operazione; per quanto riguarda la verifica del documento attestante la VGM, LSCT si impegna a implementare la funzione di verifica VGM allo sportello Turnomatic, presieduto da personale Sistema Porto. AP si impegna a implementare anche la procedura online attraverso Apnet; AP realizzerà entro fine mese la segnaletica orizzontale ed istallerà due semafori al fine di razionalizzare la viabilità e di snellire le code, implementando le corsie immediatamente fuori dalla galleria subalvea con la realizzazione di una corsia per i “vuoti” (oltrechè per i mezzi in direzione Molo Garibaldi) e quattro corsie per i camion che devono effettuare altre operazioni in ingresso al gate LSCT; Sempre AP realizzerà la viabilità laterale della strada di collegamento piazzale Stagnoni / terminal Ravano, entro fine anno.

Le code saranno scongiurate grazie alla deviazione del traffico in ingresso agli Stagnoni all’interno dell’area Truck Village, facendo compiere un giro di “allungamento” della coda con l’aiuto e la supervisione di personale idoneo e formato. Una soluzione già attivata dal 22 Luglio scorso con esito positivo. LSCT si impegna, nel periodo dal 22 Luglio al 31 Agosto 2016 e verificando la reale fattibilità in base alle complesse esigenze operative, a gestire in accordo con Contrepair i vuoti a Santo Stefano nella quantità massima possibile, nel caso di scarico del contenitore vuoto e conseguente carico del vuoto. LSCT inoltre conferma che Contrepair sta predisponendo un documento, in fase di definizione e verifica legale, che attesti la propria responsabilità della verifica dell’idoneità al carico dei containers vuoti consegnati.

Attraverso il protocollo i firmatari chiedono una maggiore sensibilizzazione alle Forze dell’Ordine per i controlli della sosta nell’area Stagnoni, dove vige già un’ordinanza di AP per la regolamentazione e dove si potrà applicare anche il blocco del mezzo o la sua rimozione in casi di sosta non consentita.

AP si impegna anche ad effettuare la pulizia dei servizi igienici e docce presso il Truck Village e ad installare distributori di bevande fresche, così come è garantita l’installazione di nuovi bagni chimici e distributori di bevande fresche presso l’area Stagnoni.

Tutte le parti contraenti hanno stabilito di rivedersi periodicamente al fine di monitorare l’esecuzione dei lavori e il raggiungimento degli obiettivi del protocollo.

Advertisements
Annunci
Annunci