La donna del mese: Lina Fratoni

La donna del mese di luglio è una nostra giovane concittadina, l’operaia antifascista Nicolina -Lina- Fratoni, che morì a soli 15 anni il 29 luglio del 1943. Era da pochi giorni caduto il fascismo e la giovane, assieme a una piccola folla, stava festeggiando le dimissioni del Duce davanti alla caserma del XXI (l’attuale complesso del 2 Giugno). All’interno c’erano dei soldati fascisti, che aprirono il fuoco sulle persone. Due dei colpi sparati raggiunsero Lina, che morì nel giro di pochi minuti. Secondo alcune testimonianze, fu portata in Ospedale, secondo altre venne trascinata all’interno del XXI.Quello che è certo, è che la giovane rimase uccisa. E all’interno della Caserma si celebrarono i funerali, pochi giorni dopo.

DSCN0334

A lei è dedicato il Campetto del Limone. Lina Fratoni riposa al Cimitero dei Boschetti, accanto ai suoi parenti. Probabilmente in città non tutti conoscono la storia di questa giovane sfortunata e per questo motivo, nel 73° anniversario della sua morte, abbiamo voluto parlare di lei e mostrarvi il suo volto, affinché la sua storia e il suo nome non vengano dimenticati.

 

Advertisements
Annunci
Annunci