“La Marguttiana di Amerigo”, premiazione concorso fotografico

LERICI– Il concorso fotografico “La Marguttiana di Amerigo” ha il suo vincitore.

La giuria del premio, composta dal fotografo Claudio Barontini, dal critico e storico delle arti Enrico Gusella e dalla direttrice dell’agenzia fotografica “Karma PressCarmen Masi, si è riunita giovedì 28 luglio nella sede municipale del Comune di Lerici per valutare le 50 fotografie finaliste.
Dopo un’attenta analisi delle immagini selezionate, il premio “La Marguttiana di Amerigo 2016”, pari a un valore di 1.000 euro, è stato assegnato a Bianca Boriassi e al suo scatto “Alluvione a Pignone, per non dimenticare”.

L’immagine è stata ritenuta la più interessante sul piano estetico, stilistico e della forma per l’originalità della ripresa, la connotazione e il contesto legato a un fatto di cronaca del nostro Paese, ovvero l’alluvione che colpì la val di Vara e le Cinque Terre nell’ottobre del 2011. La foto presenta inoltre caratteristiche formali e concettuali di singolare rilevanza, tale da rendere la ripresa di un interno domestico elemento della rimembranza e dei valori a essa legati.

A seguire ex aequo sono state ritenute motivo di menzione le seguenti fotografie con i relativi autori:

  • Sara Bandiera con la foto “Pace di neve” per il carattere lirico, il contesto ambientale e paesaggistico con cui si caratterizza.
  • Federico Baronti con la foto “La nebbia sull’oceano” per la singolarità della ripresa relativa al contesto marino.
  • Marco Grassi con la foto “Light &Shadow” per il quadro rappresentativo che vede la figura umana in relazione con la struttura architettonica.
  • Giovanni Moglia con la foto “Sguardi” con la scena di gruppo i cui personaggi ritratti sembrano avvolti da mistero e sorpresa in una sorta di quinta teatrale.
  • Francesca Piras con la foto “Il vizio” per la forza e l’efficacia del ritratto che evidenzia l’ espressività dell’anziana signora.

<Sono rimasta molto impressionata dalle fotografie ricevute – ha spiegato Carmen Masi -. Tengo tutti i giorni contatti con quotidiani e riviste di livello internazionale e per me è stato un piacere vedere l’approccio con il quale dei non professionisti amano fermare l’attimo, l’istante, per trasmettere sensazioni ed emozioni. Indipendentemente dalla scelta fatta, faccio a tutti i partecipanti i miei complimenti. La qualità premia sempre>.

Il concorso ha raccolto 105 iscrizioni provenienti da diverse località della Liguria e da altre regioni d’Italia, per un numero complessivo di 305 immagini che hanno investito i diversi generi fotografici.

<Il concorso ha rappresentato un’importante esperienza sul piano nazionale, oltre che locale – ha commentato Enrico Gusella -. Attraverso le immagini ricevute abbiamo raccolto identità diverse di persone capaci di esprimersi in una molteplicità di forme attraverso il mezzo fotografico>.

La premiazione si è svolta al Parco Shelley di San Terenzo, raccogliendo gran parte degli autori delle immagini selezionate. Fotografi non professionisti capaci di esprimersi ed emozionare attraverso la macchina fotografica, immortalando attimi e rubando frammenti di vita con un clic.

<Ci sono fotoamatori spesso più bravi di coloro che fanno i fotografi di mestiere – ha aggiunto Claudio Barontini -. Ciò che importa è la mentalità con la quale si affronta il mezzo fotografico. Quella deve sempre essere da professionista>.

I 50 scatti finalisti rimarranno allestiti nel centro storico di San Terenzo, in via Trogu e via Azzarini, fino alle 23 di domenica sera. Al termine della manifestazione verranno esposti nella galleria San Giorgio di Lerici, dove  rimarranno per tre mesi.
<La Marguttiana è una manifestazione con origini antiche. Creata da Amerigo Lupi per sostenere il centro storico di San Terenzo, in un momento nel quale le amministrazioni dell’epoca pensavano di demolirne una parte per fare spazio a nuove costruzioni, oggi gode di nuova vita – ha commentato l’assessore al Turismo Luisa Nardone -. Portare avanti le tradizioni artistiche e culturali del nostro territorio per noi è un grande vanto. Godiamo di persone capaci di fare vivere l’arte nelle molteplici forme e il numero di partecipanti a questa manifestazione e il livello qualitativo molto elevato delle immagini ricevute ne sono una conferma>.  

Per ulteriori info: sito web www.lamarguttianasanterenzo.it e pagina Facebook La Marguttiana di Amerigo.

 

 

 

 

Advertisements
Annunci
Annunci