Vivere la notte tra i lupi. Una iniziativa di Mangia Trekking

Si tratta di un’altra iniziativa  istruttiva e di tendenza,  svolta da alcuni amici del Mangia Trekking che nei giorni scorsi sono saliti sul crinali Appenninici, dove, attraversando tante montagne e bivaccando nella notte tra i lupi, hanno constatato una realtà. Infatti la loro bella esperienza aveva il compito di  smitizzare tante leggende ed il timore che sembra circondare il super predatore della montagna. Mostrare cioè, che il lupo non attacca l’uomo e che è sufficiente parlare per tenerlo distante. Verificare che il lupo è pericoloso per i cani domestici soltanto se questi lo disturbano o lo inseguono, e che può creare danni alle attività agropastorali solamente se greggi e mandrie sono incustodite.  Inoltre, considerato che le prede per eccellenza del lupo sono i cinghiali, i caprioli ed i cervi, gli appassionati del Mangia Trekking, con questa interessante esperienza, sono andati a conoscere sul campo come si distinguono e si seguono le sue tracce, nonché come si conducono gli studi circa i suoi movimenti e comportamenti. Mangia Trekking con la significativa e divertente attività di alcuni suoi associati particolarmente desiderosi di conoscere, e sempre disponibili a sperimentare nuove iniziative, suggerisce a tutti gli amanti della natura di salire sui crinali appenninici, ove è possibile vivere questa emozionante avventura, che a tratti fa tornar ragazzini,  e consente di vivere in un’affascinante atmosfera, osservando scenari di unica bellezza.

Advertisements
Annunci
Annunci