Quartetto Lyskamm al Festival Massimo Amfiteatrof il 20 luglio

LEVANTO– Mercoledì 20 luglio la Chiesa di S. Andrea di Levanto ospiterà, in occasione del XXV Festival Massimo Amfiteatrof, il Quartetto Lyskamm, formato da Cecilia Ziano, Clara Franziska Schötensack (violino), Francesca Piccioni (viola) e Giorgio Casati (violoncello). L’ensemble sostituirà il precedentemente annunciato Quartetto Schumann il quale, per cause di forza maggiore, non potrà essere presente al Festival.

Fondato nel 2008 al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, il Quartetto Lyskamm prende il nome dall’omonima cima della catena del Monte Rosa, sulla frontiera fra Italia e Svizzera e ciò va ad identificare la vocazione dei quattro musicisti, impegnati ad allargare i loro orizzonti musicali su scala europea. Dal 2009 al 2011 il Quartetto ha svolto un apprendistato all’Università delle Belle Arti di Berlino con il Quartetto Artemis e, in seguito, ha partecipato al circuito ECMA (European Chamber Music Academy), che riunisce le principali istituzioni europee impegnate nello sviluppo e nella divulgazione della musica da camera, e incontrato importanti docenti come Hatto Beyerle, Johannes Meissl, Ferenc Rados, Claus Christian Schuster e Eberhardt Feltz.

I musicisti continuano a perfezionarsi sotto la guida di Heime Müller presso l’Università di Lubecca e attraverso frequenti collaborazioni con i componenti del Cuarteto Casals. Attualmente il Quartetto è borsista della fondazione tedesca “Ad Infinitum Foundation”.

Nel 2014, il Quartetto Lyskamm ha ricevuto il premio Vittorio Rimbotti, assegnato ogni due anni nell’ambito della European Chamber Music Academy. Nel 2015 ha vinto il secondo premio del Concorso Internazionale “Franz Schubert und die Musik der Moderne” organizzato dalla Kunstuniversität Graz (KUG) e il premio speciale “Pro Quartet”. Si è inoltre aggiudicato il primo premio al concorso “Possehl Stiftung” di Lubecca. Nel 2016 il Borletti Buitoni Trust ha assegnato al Quartetto Lyskamm il premio speciale per la musica da camera intitolato alla memoria di Claudio Abbado.

Il Quartetto Lyskamm ha suonato per la Società del Quartetto di Milano, il Festival MiTo, l’Unione Musicale e Lingotto Musica a Torino. È frequentemente ospite degli Amici della Musica di Padova, della Società del Quartetto di Vercelli e di Orta Festival, e si è esibito in diretta per Rai Radio3. Ha collaborato in quintetto con Simone Rubino, Alessandro Taverna e Mario Brunello con il quale ha suonato per il festival I Suoni delle Dolomiti 2013 e per Musicainsieme Bologna.

Tra le realtà concertistiche italiane e internazionali che hanno invitato il Quartetto si segnalano la GOG Giovine Orchestra di Genova, la Società Filarmonica di Trento, l’Accademia Filarmonica e Musica Insieme a Bologna, gli Amici della Musica Walter de Angelis di Sulmona, il circuito Ama Calabria, gli Amici della Musica di Trapani, l’Associazione Etnea di Catania, la Filarmonica Laudamo di Messina, il festival internazionale Quatuor à Bordeaux, l’Aldeburgh Music Festival, il Brahms Festival di Lubecca e il Rheingau Musik Festival. Si è inoltre esibito nei palazzi storici dell’Accademia delle Scienze di Torino e della Pinacoteca di Brera a Milano, e nel Chiostro della Basilica di Santa Croce a Firenze.

Dal 2014 il Quartetto Lyskamm lavora a progetti musicali, in Italia ed Europa, promossi dal Cidim (Comitato Nazionale Italiano Musica). Partecipa inoltre al progetto “Le dimore del Quartetto”, organizzato dall’Associazione Piero Farulli.

La formazione è in residenza per il biennio 2016-17 presso gli Amici della Musica di Padova.

Per il XXV Festival Massimo Amfiteatrof il Quartetto Lyskamm ha scelto due capolavori della letteratura quartettistica internazionale: il Quartetto n. 4 in do maggiore di Béla Bartók e il Quartetto n. 15 in sol maggiore, op. 161, D. 887 di Franz Schubert.

Advertisements
Advertisements
Advertisements