Il Festival del Jazz si chiude al Boss

LA SPEZIA– La quarantottesima edizione del Festival Internazionale del Jazz della Spezia si chiude domenica 17 luglio alla Spezia – dopo una serie di appuntamenti che hanno toccato anche i Comuni di Lerici e Porto Venere con un’ampia partecipazione di pubblico – con il concerto omaggio al fondatore del festival Tiberio Nicola.

La serata vedrà la partecipazione di numerosi musicisti del territorio che si esibiranno sul palco dello Spazio BOSS – Pinetina Centro Allende (inizio concerto ore 21.40 – ingresso libero). Verrà inoltre assegnato il “Tiberio Nicola Award 2016”, un premio dedicato a chi, nel corso dell’anno, si è prodigato nella promozione, diffusione e formazione nell’ambito del jazz in città.
Ad aprire il concerto sarà la Monday Big Band diretta da Umberto Marsilia, che ne è anche il fondatore. Nata nel 1992 alla Spezia, è composta da un organico di 16 elementi, tutti provenienti dal territorio spezzino. La Monday Big Band eseguirà brani classici del jazz per Big Band e brani di jazz moderno arrangiati per orchestra. Da sei anni è ospite fissa del Festival Internazionale del Jazz della Spezia, oltre ad essersi esibita in altri manifestazioni e jazz club.

A seguire salirà sul palco il Pulp Quintet, gruppo di musicisti spezzini che vede nell’organico Mauro Avanzini, Lauro Rossi, Piergiorgio Pirro, Diego Piscitelli e Giulio Giangarè. La direzione artistica del concerto è stata curata dal contrabbassista Diego Piscitelli. Il Pulp Quintet proporrà brani originali di Mauro Avanzini e Lauro Rossi, alcuni dei quali dedicati a illustri musicisti jazz che sono stati ospiti al Festival Internazionale del Jazz della Spezia nelle passate edizioni.

Il Festival è promosso da Comune della Spezia e Fondazione Carispezia insieme ai Comuni di Lerici e Porto Venere. Ai partner della manifestazione si è unita quest’anno Carispezia Crédit Agricole.

Info: www.speziajazz.it

Advertisements
Annunci
Annunci