Adam Ben Ezra al Festival del jazz

LA SPEZIA– Il 16 luglio 2016 alle ore 21.45 il Festival Internazionale del Jazz della Spezia torna nella sua casa storica Piazza Mentana e di fronte al Teatro Civico a ingresso libero il festival propone uno dei concerti più avvincenti di questa edizione del festival quello del contrabbassista israeliano Adam Ben Ezra.

Ci sono musicisti normali e poi ci sono i fenomeni del contrabbasso come Adam Ben Ezra; un uomo apparentemente in missione per portare il suo strumento dallo status tradizionale di accompagnamento alla presenza dominante che merita. Lungo la strada Adam sta spingendo il suo talento in nuove direzioni emozionanti, ritagliandosi un luogo unico per se stesso nel panorama musicale internazionale di oggi. Il termine “multi strumentalista” è spesso abusato, ma in questo caso non potrebbe essere più adatto; Adam ha iniziato a suonare il violino all’età di cinque anni e la chitarra all’età di nove anni. Negli ultimi anni ha aggiunto il clarinetto, l’oud e il cajon al suo arsenale. Tuttavia, è stata l’introduzione al contrabbasso all’età di 16 anni che veramente ha cambiato la sua vita, quando da subito si innamorò del ricco suono dello strumento. Traendo ispirazione da eroi diversi come Bach, Sting e Chick Corea, Adam ha preso la chiara decisione di rendere contemporanee le sue composizioni non importa lo strumento utilizzato.  Ha consapevolmente aggiunto nuovi colori alla sua tavolozza, incorporando elementi di jazz, musica latina e mediterranea nel suo modo di suonare. Sia che suoni materiale originale o arrangiamenti di composizioni note, Adam Ben Ezra è una forza creativa della natura, che può trasformare una stanza piena di estranei in fans permanenti in un attimo. Indipendentemente se suona da solo o alla testa del suo trio con chitarre e percussioni, non ci sono due spettacoli uguali. Usando una combinazione intelligente di effetti e pedali, Adam Ben Ezra coi suoi loop regala suoni, degni di una piccola orchestra. Ha iniziato a lavorare al suo nuovo album previsto alla fine di quest’anno, e intanto si è unito anche al nuovo progetto discografico della sua amica Noa, accompagnandola in giro per il mondo.

A chi non conoscesse ancora questo straordinario e unico musicista consigliamo una piccola ricerca su YouTube dopo di che sarà impossibile non correre a Piazza Mentana per avere la possibilità di vederlo dal vivo. Dopo questo concerto il festival si trasferirà allo Spazio Boss il 17 luglio per un omaggio al fondatore del festival Tiberio Nicola con oltre 30 musicisti jazz spezzini coinvolti. Durante la serata sarà anche assegnato il Tiberio Nicola Award 2016 un premio dedicato a chi nell’anno più si è prodigato nella promozione, la diffusione e la formazione nel jazz in città. Anche questo evento sarà a ingresso libero.

Info http://www.speziajazz.it

Advertisements
Annunci
Annunci