Guerri: “I tre bus Atc appena arrivati già finiti in officina?”

LA SPEZIA- Il consigliere comunale Giulio Guerri, capogruppo della lista civica “Per la Nostra Città“, ha presentato una nuova interrogazione per chiedere chiarimenti in merito allo stato dei tre bus usati comprati da Atc e immessi in servizio nella giornata di mercoledì 6 luglio scorso, ma che, a quanto pare, il giorno stesso sarebbero finiti in officina per una serie di guasti. Per l’esattezza : uno dei tre mezzi si troverebbe in carrozzeria per problemi riscontrati al telaio e gli altri due avrebbero avuto necessità di essere ricoverati nell’officina aziendale rispettivamente per un guasto meccanico durante il servizio sulla linea per Lerici e per un guasto tecnico.

La circostanza – osserva Guerristriderebbe con il quadro rappresentato in Commissione nella giornata di giovedì scorso dall’ a.d. di Atc Goretta, che, nel parlare della fresca immissione in servizio dei tre bus, aveva detto che detti mezzi, seppur usati e vecchi di 10 anni, erano come nuovi, mentre lo stesso a.d., sottoposto a specifica domanda da parte del sottoscritto nel corso della medesima riunione, non ha saputo né confermare né smentire il fatto che i tre mezzi si fossero già fermati“. Guerri ha pertanto indirizzato lo stesso quesito all’amministrazione comunale, manifestando “legittima preoccupazione sui risultati portati da un’operazione che ha visto la nostra azienda pubblica di trasporto spendere 52 mila euro più Iva (con l’aggiunta di 10mila euro per l’installazione dell’aria condizionata) per “innovare” il proprio parco mezzi con tre autobus a gasolio, vecchi di 10 anni, ciascuno con in media ben 600 mila Km già percorsi, peraltro utilizzati nelle particolari condizioni meteo della Germania settentrionale (dove è più alta l’esposizione all’usura, anche per l’abbondanza uso del sale sulle strade nei periodi invernali). Un’operazione che, già per questa stessa scelta iniziale, ci era parsa da subito molto discutibile“.

Advertisements
Annunci
Annunci