Nuova settimana di eventi allo spazio BOSS

LA SPEZIA- Martedì 5 luglio alle 21.15 è in programma il quarto appuntamento della rassegna “LiberiTutti @ BOSS”: “Esilio dalla Siria”, presentazione del libro di Shady Hamadi – Add Editore
Che fine hanno fatto la Siria, la sua rivoluzione e il popolo siriano? Dopo il grande successo de La felicità araba, Shady Hamadi torna a raccontare una terra di cui si parla spesso in modo superficiale, mentre continua il suo impervio percorso di pacificazione. Attraverso il suo personale esilio e il racconto della sofferenza di un popolo che sta conducendo una lotta quotidiana contro l’indifferenza, Hamadi affronta temi fondamentali come identità, integralismo, rapporto tra le religioni, libertà e lotta contro la dittatura.
Mercoledì 6 luglio alle 21.30 BOSS accoglierà “MFC CHICKEN”, la band proveniente da Londra, proporrà un potente infuso di rhythm ‘n blues, surf e rock ‘n’ roll.
Ingresso: Up to you
Venerdì 8 luglio alle 21.30 il palco di BOSS si aprirà per i “RED SECTOR A + TMO”. “Red Sector A” prende forma come progetto nel 1996 con il primo album pubblicato su Minus Habens Records.
Il suono si rifà alla scuola britannica elettronica, in voga in quegli anni che ha i suoi maggiori esponenenti negli Orbital, Underworld e Aphex Twin. Con il tempo, e gli album successivi il suono viene maggiormente definito, inglobando altri elementi che vanno dal breakbeat al drum&bass, passando per il downbeat.
TMO è l’unita di produzione musicale composta da Andrea Campanella e Daniele Virgilio. Amici fraterni da quando avevano i calzoni corti ed amavano artisti come Neu, Cluster, Kraftwerk, Eno, Reich e dopo aver militato nello stesso gruppo new wave negli anni ’80 ( New Deal) hanno continuato l’attività musicale separatamente e sotto varie forme
Nell’estate dell’anno scorso danno vita al nuovo progetto ed uniscono i comuni amori per dar vita al disco “HO:ME”, uscito nel febbraio scorso ed accolto favorevolmente dalla critica specializzata.
Sabato 9 luglio alle 20.30 lo spazio BOSS accoglierà un evento interamente dedicato alla musica prog e ad una delle formazioni che ha maggiormente segnato il genere in Italia: BALLETTO DI BRONZO. Ospiti della serata, in un’ideale ponte che attraversa le generazioni sulle onde della musica progressive, saranno i G.A.S. (Gruppo Autonomi Suonatori) e gli ONDA LIBERA.
Il Balletto di Bronzo può essere considerato sia dal punto di vista musicale che di immagine il gruppo più all’avanguardia dell’intera scena Pop italiana dei primi anni ‘70, successivamente denominato Progressive. Questa formazione fu attiva dall’inizio del 1970 al settembre del 1973 e, seppure in così breve tempo, lasciò un’impronta indelebile. Infatti l’album “YS” è tuttora ricercato e collezionato in tutto il mondo e considerato da autorevoli critici musicali come un capolavoro assoluto, per alcuni il miglior album di Rock Progressivo di tutti i tempi. Il Balletto ebbe un’intensissima attività concertistica e partecipò anche ad alcuni dei più importanti festival Pop, uno fra tutti quello di Novate Milanese assieme ai Colosseum. Tra il 1973 e il 1995 Gianni Leone intraprende una carriera solistica: adotta lo pseudonimo “LeoNero” , e realizza dischi negli Stati Uniti e vari singoli in Italia. Nel 1995 Gianni Leone collabora con il gruppo rock progressivo Divae, partecipando come ospite sia su disco che nei concerti, alcuni dei quali vedono la presenza anche di Gary Green, chitarrista dei Gentle Giant. Col batterista ed il bassista dello stesso gruppo riforma il Balletto di Bronzo in versione Trio. Questa formazione è attiva fino al ‘97, anno in cui il nuovo organico del gruppo vede Riccardo Spilli alla batteria ed Alessandro Corsi al basso. Nel ‘99 viene pubblicato l’album Trys, registrato dal vivo nel ‘96. Nel 2000 la band si esibisce in Pennsylvania. U.S.A., al Mexprog Festival a Città del Messico e al Rio Art Rock Festival a Rio de Janeiro. Negli anni successivi partecipa al Baja Prog Festival a Mexicali in Messico e al Prog’Sud Festival a Marsiglia, e nel 2003 intraprende tour in Messico e Cile. Nel 2005 avviene un cambio di formazione con Dario Esposito alla batteria e Marco Capozi al basso. Nel 2006 e 2007 tornano nuovamente in Messico per due tour di grande successo e riscontro di pubblico. Il 2008 vede l’uscita del DVD “Live in Rome” pubblicato dalla Black Widow in tutto il mondo e successivamente viene pubblicato il libro/biografia, scritto da Gianmaria Consiglio, “Il Balletto di Bronzo e l’idea del delirio organizzato”. Nel 2011 partecipano al Prog Exhibition Festival a Roma e al Prog Exhibition Festival di Tokyo. L’attuale formazione è composta da Gianni Leone , voce e tastiere, Dario Esposito alla batteria e Ivano Salvatori al basso.

Advertisements
Annunci
Annunci