La proposta di Romeo (Arcola Attiva): “Un conto corrente a favore degli alluvionati”

ARCOLA– Tensione nel consiglio comunale dello scorso lunedì ad Arcola con al centro la situazione del territorio dopo la bomba d’acqua del 14 giugno.

Dopo la relazione del sindaco sui danni patiti dal territorio (circa 800.000 € e dai privati, la richiesta di aiuto alla regione e al governo nazionale, si è aperto il dibattito alla presenza di un pubblico non certo numerosissimo (la partita Italia-Spagna ha avuto il sopravvento) ma con alcuni cittadini che hanno mostrato un grande striscione con su scritto: SIAMO ABBANDONATI: VERGOGNA.

Oltre alle immancabili critiche e polemiche non sono mancate le proposte.

Il consigliere di Arcola Attiva Salvatore Romeo ha proposto l’apertura di un conto corrente a favore delle famiglie colpite dall’alluvione (con soli 15 euro a famiglia se ne raccoglierebbero circa 60.000 come prima azione).

Il consigliere ha poi anticipato che a breve, con la consigliera Debora Cossu, proporranno una variante al progetto del parcheggio del centro storico che, diminUito l’impatto, potrebbe far risparmiare all’amministrazione comunale circa 700.000 euro da destinare per la messa in sicurezza e nel miglioramento del centro storico.

A questo proposito l’assessore Spinetti ha proposto di chiedere che il ribasso d’asta in sede di appalto rimanga al comune anziché essere a disposizione della Regione (circa 900.000 euro).

Approvato poi un ordine del giorno per avere più fermate di treni presso la stazione ferroviaria di Arcola, mentre è stato rinviato alla prossima seduta un altro odg sull’acqua pubblica proposto dal consigliere Romeo.

Advertisements
Annunci
Annunci