Terremoto, scossa rivalutata di magnitudo 3.7. Avvertita anche a Massa-Carrara: problemi sulla circolazione ferroviaria, nessun danno nello Spezzino

LA SPEZIA- La scossa di terremoto che, questo pomeriggio, ha fatto tremare lo spezzino è stata distintamente avvertita anche nella vicina provincia di Massa-Carrara. Nel frattempo, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha rivalutato la magnitudo iniziale del sisma da 4.0 a 3.7. Altre due scosse, di minore intensità, hanno seguito la prima delle 16.37: una di magnitudo 1.9 alle 16.45 ed una terza di magnitudo 1.2 alle 17.04. Come confermato dal Comando dei Vigili del Fuoco della Spezia in provincia non si segnalano danni.

Gli unici problemi hanno riguardato la circolazione ferroviaria sulle linee La Spezia – Sarzana/Aulla/Lucca, sospesa per accertamenti da parte dei tecnici di RFI: circa 1000 persone sono rimaste bloccate, ma grazie alla collaborazione degli agenti della Polfer di Sarzana e di Trenitalia (che ha messo a disposizione ben 9 autobus), sono state accompagnate alla Spezia e viceversa, limitando al minimo i disagi. Al momento si circola su un solo binario della linea pari Sarzana – Migliarina.

Entro le 22 dovrebbe essere riattivata anche la linea dispari.

(Francesco Munari)

Advertisements
Annunci
Annunci