Ore 16,37, trema la provincia spezzina. Violenta scossa di terremoto, magnitudo 4.0

LA SPEZIA- Un boato piuttosto forte e poi pochi secondi di paura; tremavano vetri, mobili, lampadari e altro. “Che botta!“, “che scossone“, “che paura”, “ma era il terremoto?”; queste le prime reazioni, a caldo, su Facebook, in attesa di avere notizie certe. Le ha date, pochi minuti dopo la scossa, il sito dell’INGV (www.ingv.it): sì, è stato un terremoto di  magnitudo 4.0, epicentro, nella zona di Ponzano/Santo Stefano Magra. Una scossa breve, ma intensa.

(Claudia Bertanza)

Pochi secondi che, alle 16.37, sono stati sufficienti a scatenare il panico tra la popolazione, aprire cassetti e far cadere oggetti da mensole e librerie, come successo a Ceparana, da dove stiamo scrivendo. I comuni più prossimi all’epicentro del sisma, registrato ad una profondità di 9 chilometri, sono quelli di Santo Stefano Magra (1 km), Bolano (3 km), Vezzano Ligure (4 km) e Follo (4 km). Al momento non si segnalano feriti, né vittime.
Esattamente tre anni fa, il 23 giugno 2013, alle 17.01, una scossa di magnitudo 4.4 colpiva Lunigiana e Garfagnana. Allora l’epicentro venne registrato nel comune lucchese di Minucciano, ad una profondità di 9,5 chilometri.

(Francesco Munari)

Advertisements
Advertisements
Advertisements