L’Autorità Portuale festeggia la firma di quasi tutte le marine storiche ed i concessionari di Fossamastra e Canaletto per l’accettazione del progetto di ricollocazione sul Molo Pagliari”

LA SPEZIA-L’Autorità Portuale festeggia la firma di quasi tutte le marine storiche ed i concessionari di Fossamastra e Canaletto per l’accettazione del progetto di ricollocazione sul Molo Pagliari”.
L’Autorità Portuale di La Spezia,facendo telefonate  ai singoli concessionari ha invitato ad una festa tutti i concessionari storici che,presi per sfinimento e anche con minacce e pressioni ,hanno alla fine deciso di firmare per l’accettazione sul discutibile progetto di ricollocazione sul Molo Pagliari e  nelle sue adiacenze. Salvo diverso giudizio a seguito dei ricorsi di altri concessionari e la discutibile validità della sottoscrizione di alcuni sul piano dei singoli confronti e non complessivamente condivisibili dell’intero progetto come richiamato dalla sentenza del consiglio di Stato.

La situazione pare faccia felice l’Autorità Portuale in dirittura di fine mandato istituzionale salvo sorprese conseguenti ai ricorsi ancora in corso. Però tutto serve per festeggiare le firme ottenute da concessionari, mitilicoltori,  rimessaggi e Società Sportive dai quali il Dottor Forcieri ha ottenuto “lo scalpo provvisorio”e di cui il futuro operativo doveva essere adeguatamente funzionale e si presume invece molto riduttivo e non razionale.

Buona fortuna a coloro che hanno firmato ed in bocca al lupo a coloro che non hanno accettato le presunte pressioni ed intimidazioni e, tenendo conto che siamo in uno stato di diritto, si è rivolto ancora una volta alla Magistratura per tutelarsi…
Il futuro ci dirà quale sarà la verità sulla mitilicoltura, gioiello del nostro Golfo, penalizzata da un ambiente marino inquinato e da atteggiamenti istituzionali fatti di annunci  poco concreti e vessatori come nel caso a cui ci si riferisce. L’Autorità Portuale ed il suo Presidente hanno deciso in modo pericoloso sia per l’ambiente sia per ciò che riguarda il golfo così come per il territorio limitrofo. Ora i cittadini di La Spezia dovranno trarre le loro valutazione sul futuro della nostra città.

Per i Quartieri del Levante Rita Casagrande
Per la V.A.S. Onlus Franco Arbasetti

Advertisements
Annunci
Annunci