Sanità spezzina. CGIL, CISL e UIL: “Chiediamo un incontro urgente all’Assessore Viale”

LA SPEZIA– “Gli effetti delle scelte sconsiderate della Dirigenza generale dell’ASL 5, che non è stata in grado di espletare per tempo le pratiche amministrative relative alla copertura delle 10 deroghe di infermieri concesse  a suo tempo dalla Regione Liguria, (trattasi di mobilità  a cui hanno risposto 116 infermieri ), hanno  causato la perdita di ulteriori posti letto per la nostra provincia.

Così le segreterie di CGIL, CISL e UIL, che continuano: “ La Regione si assuma le sue responsabilità di fronte ai cittadini ed ai lavoratori ed intervenga subito. Chiediamo all’ Assessore Viale un incontro immediato. Non possiamo accettare 69 posti letto in meno durante il periodo estivo. Queste sono le urgenze immediate, ma sul tavolo ci sono ancora problemi irrisolti da anni come per esempio le liste di attesa e i concorsi  pubblici .Attendiamo risposte immediate”.

Advertisements
Annunci
Annunci