Guasto a Fossitermi, marciapiede invaso dai liquami: da ieri ancora nessun intervento. Protesta dei residenti.

LA SPEZIA- Un guasto alla rete fognaria che sta riversando, da ore, una copiosa perdita di liquami nauseabondi: è quanto sta accadendo dal pomeriggio di ieri in Via Puccini, nel quartiere di Fossitermi, a poche decine di metri dalla scuola materna, dove un tombino, posto al di sopra del muraglione lato monte, è improvvisamente straripato. Ieri sera, a lanciare l’allarme al nostro giornale è stata Marisa Granello, portavoce del Comitato cittadino, che insieme ad altri tre residenti ha perlustrato la zona alla ricerca dell’origine del forte odore di fognatura che, ormai da un giorno, sta costringendo decine di famiglie a tenere chiuse le finestre.

Nonostante la situazione di urgenza dal punto di vista sanitario e le numerose segnalazioni fatte, nessuno è ancora intervenuto e nella zona, dove già i problemi non mancano, monta la protesta: “E’ una vergogna. Ieri sera abbiamo chiamato Acam e ci hanno risposto che non sarebbero potuti intervenire prima di questa mattina, ma qui, oggi, non si vede ancora nessuno. L’odore è insopportabile, i liquami stanno ruscellando tra le auto in sosta e, anche a causa del caldo, il rischio di infezioni è altissimo. Tutto ciò è inaccettabile” – racconta aLaSpeziaOggi.it Roberto Fiorelli. E dalla scorsa notte la situazione è persino peggiorata: “il flusso continua e, anzi, ora tracima anche da un altro punto – dice ancora FiorelliAlle 9.15 c’era solo un vigile urbano, che si è accorto del tombino pericolante ed ha provveduto a chiamare Acam.”

IMG-20160622-WA0016

(Francesco Munari)

Advertisements
Annunci
Annunci