Chiappini e Battistini (M5S): “Dov’era il PD quando iniziavano i tagli ai posti letto negli ospedali liguri?”

LA SPEZIA– Leggiamo le grida dei sindaci PD Cavarra e Federici ora supportate anche dalla loro Consigliera regionale Paita che ha sintetizzato la situazione con questa dichiarazione alla stampa: “Quello che sta accadendo negli ospedali spezzini non è frutto del destino cinico e baro, ma di una folle politica sanitaria da parte della Giunta regionale di destra e della confusione che regna all’interno dell’Asl 5“. Siamo assolutamente d’accordo sul fatto che non sia casuale, ma correggiamo la Consigliera aggiungendo che la nuova giunta regionale si è banalmente accodata, senza incidere su nulla, alla politica sanitaria dei precedenti governi regionali a guida PD.

Un fallimento, dunque, che semplicemente si rinnova e che ha origine già con Biasotti, centrodestra, e Burlando, PD.
In tutto questo: dove erano i Sindaci della provincia ed i potentissimi esponenti PD quando già nel 2010 i Comitati civici per la sanità denunciavano la gravissima carenza di personale e di posti letto già presente col primo e continuata e peggiorata fin dal primo governo Burlando attraverso l’ Assessore Montaldo?

Dove erano quando gli esponenti politici locali partecipavano ai confronti sulla crisi dei servizi sanitari sulle TV locali dove, portando le istanze dei Comitati, il M5S continuava a snocciolare i numeri chiarissimi ed i motivi della crisi?
E dove erano quando a marzo dell’anno scorso, in piena campagna elettorale della Paita, lo stesso M5S riuscì a convocare in Consiglio Comunale a Sarzana il D.G Conzi e denunciò per l’ennesima volta la gravissima situazione e poi ancora in televisione alcuni mesi fa col Consigliere regionale Battistini appena i numeri denunciati dal Movimento furono ufficializzati nel libro bianco della Regione?

Dimenticano i Sindaci ed i rappresentanti PD che il primo accorpamento, provvisorio con la scusante delle ferie estive, ma poi definitivo, fu quello di Osterticia e ginecologia di Sarzana che così tanti danni ha fatto?
Dimenticano che già nel 2012 i Comitati civici firmarono un esposto per interruzione di pubblico servizio per la chiusura estiva del reparto di cardiologia di Sarzana che era associata ai primi accorpamenti sperimentati dalla direzione ASL con la scusa delle ferie?

Per parte nostra ci siamo già attivati già da giorni, alle prime avvisaglie e coi numeri ufficiali del libro bianco in mano, con una specifica interrogazione perché, al di là degli accorpamenti estivi, la situazione è gravissima in tutto l’anno e crediamo che non sia più possibile fare affidamento sullo spirito di sacrifico ed abnegazione degli operatori che, pur con mille difficoltà e nel caos totale, garantiscono quel minimo di efficienza che ancora esiste nella nostra ASL.

Francesco Battistini Consigliere regionale M5S Liguria

Valter Chiappini Consigliere Comunale Capogruppo M5S Sarzana

Advertisements
Annunci
Annunci