Successo per Anna Magnani al Boss. A 60 anni dalla conquista dell’Oscar per “La rosa tatuata”, Spazio Boss e la libreria LiberiTutti hanno ricordato l’attrice attraverso la sua biografia.

LA SPEZIA- Grande successo per la serata organizzata al Centro Allende di La Spezia, nell’ambito della quarta edizione dello Spazio Boss, in collaborazione con la Libreria LiberiTutti, dove è stato presentato il libro “Anna Magnani. Biografia di una donna” (Odoya Edizioni) di Matteo Persica.

Dopo questi otto anni di ricerche – ha detto l’autore del volume in testa a tutte le classifiche di genere, già vincitore di due premi letterari e pronto alla traduzione in inglese per raggiungere gli Stati Uniti – ho compreso che Anna Magnani non può rappresentare soltanto l’interprete indimenticabile di Roma città aperta, Bellissima, Mamma Roma, o la vincitrice dell’Oscar. È stata qualcosa di più profondo: una grande femmina che ha lottato per i suoi ideali, per restare sempre se stessa, per non scendere mai al compromesso. È un grande esempio per tutti noi che cerchiamo di vivere la vita rischiando in prima persona, pronti sia a vincere che a perdere, ma senza chiedere nulla, a nessuno.”

Oltre a Matteo Persica ha partecipato Piero Floreancig che lavorò con Anna Magnani nel film “Suor Letizia” (1956) diretto dal regista Mario Camerini, che ha raccontato la sua esperienza al fianco dell’attrice. “Sono passati tanti anni – ha detto Floreancig -, all’epoca ne avevo soltanto cinque. Eppure ricordo ancora l’affetto che la Magnani provava nei miei confronti. È stato un momento indimenticabile, che ora mi provoca un pizzico di nostalgia.”

Per l’occasione è stata allestita una mostra fotografica dedicata a “Suor Letizia“, proveniente dall’archivio dello stesso Floreancig.

Advertisements
Annunci
Annunci