Accordo tra Autorità Portuale e muscolai, critici i Quartieri del Levante

LA SPEZIA– L’Autorità Portuale annuncia che con una stretta di mano tra il Presidente Lorenzo Forcieri, muscolai, singoli concessionari ed i rappresentanti della Società “L’Approdo”, è stato siglato l’accordo tra Autorità Portuale e Mitilicoltori per il trasferimento degli stessi nella nuova Marina di Pagliari. Per il raggiungimento dell’accordo, che verrà formalizzato e sottoscritto nei prossimi giorni, è stata molto importante la disponibilità dell’uso dell’area di darsena Pagliari, acquistata allo scopo da Autorità Portuale, e di parte della banchina della stessa darsena.  Soddisfazione è stata espressa da parte di tutti i presenti.

Critici i Quartieri del Levante.
Sulla stampa si leggono interventi dell’Autorità Portuale nei quali non si fa che parlare di confronti con i miticoltori ed altri concessionari per trovare un accordo condiviso rispetto al progetto di ricollocazione sul Molo Pagliari e nelle adiacenze dello stesso. Ci si dimentica che il progetto di ricollocazione, come precisato dal Consiglio di Stato, anche se non identico come dimensione, deve essere però adeguatamente funzionale e comunque il progetto deve essere completo ed unico e non per ogni singolo concessionario. Ma quali confronti? Forse con qualche singolo concessionario proprio come non doveva essere fatto. In questi giorni sono stati inoltrati  e notificati ricorsi contro l’ingiunzione di sgombero dell’Autorità Portuale da parte di vari concessionari (cosa mai avvenuta sino ad oggi nella storia centenaria di questa attività,di fatto contro il lavoro). Il lavoro dei mitilicoltori come quello di altri deve essere difeso non solo con annunci a vuoto bensì con azioni concrete,con dialoghi e confronti veri che sino ad oggi nessuno di noi ha mai avuto il bene di vedere né di sentire.

Advertisements
Annunci
Annunci