Sarzana: al via i lavori per un parcheggio privato nel centro storico. L’opinione dell’associazione Oltre!

Sarzana – Ad apparente spregio dei vincoli e delle logiche a tutela dei Centri Storici e delle diminuzioni traffico negli stessi, l’Amministrazione Sarzanese in collaborazione con Mons. Piero Barbieri (attuatore nel lontano 2008 di questo progetto e poi coadiuvato dal solito Caleo), ha iniziato ieri 13 giugno i lavori per i parcheggi privati sotto il campetto dell’oratorio della nostra Chiesa.

Con la speranza che i mezzi da lavoro non deteriorino ulteriormente la già deficitaria pavimentazione stradale (sono previsti come minimo 900 viaggi di camion per lo sversamento del terreno), con la speranza che siano rispettati tutti gli accorgimenti possibili per evitare danni ai luoghi dove ha sede anche il Museo Diocesano, con la speranza che non escano alla luce (é proprio il caso di dire) ulteriori complicazioni durante gli scavi, l’Associazione Oltre! si chiede e chiede a questa Amministrazione il perché di tale disgraziata data di avvio lavori. Partire ora influirà in maniera negativa sui Commercianti siti nelle vie vicine ai lavori, sulla Soffitta nella Strada in parte locata nella soprastante piazza della Cittadella, sul Festival della Mente, sulla tranquillità dell’estate dei residenti e turisti Sarzanesi e sull’estate Sarzanese tutta. Dato che gli oneri di urbanizzazione del parcheggio confluiscono nella creazione della vasca antincendio (vera foglia di fico di solo interessi privati) del Teatro Impavidi viene il dubbio che si sia scelta questa data di inizio lavori solo per mantenere la promessa Teatro incuranti dei disagi dei cittadini, turisti e commercianti. Un rinvio dei lavori a Settembre potrebbe si ritardare i lavori della vasca per la presunta riapertura del Teatro a fine anno, apertura però che potrebbe usufruire in prima battuta della presenza in loco dei Vigili del Fuoco (come sempre fatto) in attesa della vasca stessa. Sarebbe letto in compenso come scelta di un’Amministrazione interessata veramente alle problematiche dei suoi Cittadini e dei Commercianti già schiacciati dalla crisi, una lungimirante decisione quindi ben più consona alla nostra città.

Associazione Oltre!

Advertisements
Annunci
Annunci