“Tutto secondo progetto” così la Camera di Commercio respinge le critiche sul parcheggio di Piazza Europa

LA SPEZIA- I lavori nel parcheggio di Piazza Europa sono quasi ultimati e a breve partirà il bando per la gestione. La Camera di Commercio lo ha costruito, come previsto, in 20 mesi; i ritardi del cantiere (che, ricordiamo, è aperto da 3 anni) sono dovuti a “problemi legali”. Il materiale usato è di ottima qualità e già da progetto era previsto che, in parte, non si utilizzasse quello originale che è ancora alle Casermette. Questo è ciò che è emerso nel corso della Commissione Lavori Pubblici che si è riunita nel pomeriggio di mercoledì in Comune.
Il parcheggio sotterraneo di Piazza Europa, che da anni sta sollevando polemiche soprattutto per le promesse (non mantenute del Comune) avrà 220 posti; sarà a pagamento, 1,50 l’ora.

La Camera di Commercio respinge le critiche di scarsa sicurezza, affermando che tutto è stato progettato e realizzato a regola d’arte e senza risparmiare, puntando al massimo della qualità; le spese sostenute saranno recuperate grazie al pagamento dei parcheggi. Certo, il guadagno in termini di posti auto è scarso (quanti, esattamente, non si sa); certo, il Comune aveva dichiarato che la Piazza sarebbe tornata come prima e così non sarà… a partire dalla fontana che sarà suddivisa in più vasche. In sintesi: la Camera di Commercio afferma di aver seguito i progetti, il Comune non risponde alle critiche di aver cambiato, in corsa, il progetto. Come sempre, i cittadini subiscono le decisioni e non vengono mai informati di nulla, se non a cose fatte.

Advertisements
Annunci
Annunci