Parana Solitaria. Dalla Val di Vara alla Lunigiana con Mangia Trekking

Non si arresta il cammino dell’associazione Mangia Trekking che in questi giorni, risalendo la Val di Vara  e percorrendo un lungo tratto dell’Alta Via dei Monti Liguri è poi entrata in terra di Lunigiana, scendendo a Parana nel Comune di Mulazzo per conoscere l’antichissimo borgo. Solitaria e tranquilla, Parana si raggiunge attraversando una estesa macchia verde composta da boschi di castagni e cerri, e quando vi si giunge la si trova  sovrastata da bellissima pineta e circondata da ampi terrazzamenti, “le piane”.  Per i partecipanti all’iniziativa sportivo – culturale di Mangia Trekking è stato molto interessante l’incontro avvenuto con l’amico Gino Martoni, di Casa dei Loia, una vicina e piccolissima località anch’essa immersa e semi-nascosta nel verde.  Il quale, contento della visita,  è venuto ad incontrare l’associazione, ed  ha raccontato che anticamente Parana era famosa per i librai che giravano l’italia e il mondo. Infatti si racconta che nei primi  dell’ottocento  vi nacque forse il più celebre editore dell’America del sud,  fondatore di una casa editrice a Città del Messico, e più tardi di un’altra a Barcellona. L’allegra compagnia ha quindi fatto una piacevole visita al borgo in pietra, dominato da una bellissima chiesa dedicata  a Santa Maria della Neve, e camminando lungo le strette vie ha riscontrato con sorpresa che a Parana incontaminata, il tempo sembra essersi fermato alla metà del secolo scorso, infatti qualcuno vive ancora “con la chiave sulla porta”. Così, dopo  una graditissima e serena sosta pranzo, con degustazione di salumi e formaggi tipici dei luoghi lunigianesi, portati al seguito da Loredana dell’Arpiola, nel primo pomeriggio, dopo i rituali saluti  con le persone del luogo avvicinate, messo lo zaino in spalla, gli amici del Mangia Trekking hanno ripreso la via dei boschi, verso un’altra avventura nelle terre del Comune di Mulazzo della storica Lunigiana.

Advertisements
Annunci
Annunci