Le Grazie, grande successo per l’Operazione Marepulito 2016

PORTO VENERE– È stata un successo, anche per il quantitativo di materiale raccolto alle Grazie, nel territorio di PortoVenere, la 25° edizione di Operazione Marepulito 2016 cioè la grande manifestazione organizzata dalla ProLoco graziotta, con il patrocinio del Comune di Porto Venere, per ripulire la costa, i fondali e il litorale della più bella baia naturale della Liguria.
120 operatori presenti tra sommozzatori e volontari a terra, 12 mezzi in mare, 2 unità di grandi dimensioni per il supporto tecnico, 5 mezzi a terra, 4 team di sicurezza e soccorso, 6 ore effettive di attività, riempito un container di rifiuti a terra ed una bettolina in mare, recuperato ogni tipo di rifiuto comprese delle imbarcazioni affondate, come numero di operatori tecnici presenti e come quantità di mezzi tecnici schierati si tratta della più grande operazione ambientale della Liguria….inoltre un doveroso ricordo dell’amico Rosario Sanarico.
L’altra mattina il borgo delle Grazie (“città dei palombari e porto delle vele d’epoca”), un paese di marinai, subacquei e maestri d’ascia legato a filo doppio alla cultura marinaresca più classica, è stato animato da professionisti delle immersioni, tecnici, appassionati, ragazzi e semplici gruppi di persone di ogni età che, in vista dell’estate, daranno una ripulita seria alla costa ed al fondale marino.

Quest’anno la ProLoco delle Grazie, oltre alla commemorazione dei caduti sul mare, ha voluto ricordare un “amico” che per molte edizioni è stato presente, con gli equipaggi del Centro Nautico e Sommozzatori della Polizia, a Operazione Marepulito e per questo vi è stato un momento, con un doveroso omaggio, l’ispettore Rosario Sanarico recentemente scomparso in un tragico incidente subacqueo.

Oltre un centinaio di volontari, tra persone a terra ed operatori subacquei, hanno realizzato alle Grazie una delle più imponenti operazioni di pulizia e bonifica ambientale che si siano mai svolte nella costa ligure in questi ultimi anni. Giovani e meno giovani, con il grande esempio dei bambini delle scuole, hanno recuperato dal fondo del mare e dalle spiagge/solarium del borgo graziotto metri e metri cubi di pericolosi e inquinanti rifiuti. Dal mare è uscito veramente uscito di tutto, dalle batterie agli estintori ed ai copertoni, da materiali plastici di ogni tipo e fattura a rottami ferrosi, per poi arrivare ad alcuni relitti di barca. Ma il lavoro non è certamente concluso, sul fondo della baia naturale più grande del golfo spezzino ci sono ancora tanti scafi affondati che pian piano stanno degradando sino a tornare, sotto forma di pezzi di vetroresina, a galla e sulle spiagge. E poi rottami, cordame, cordame ed inquinanti di ogni tipo. L’operazione, messa in piedi dalla Pro Loco delle Grazie, in stretta collaborazione con il Comune di Porto Venere, per l’edizione 2016 di “Operazione Mare Pulito”, è solo il trampolino di lancio per le tante attività che già dalle prossime settimane vedranno protagonista, sino ad ottobre, la baia e la costa graziotta per l’estate alle porte!!!

Questi gli enti e le associazioni che hanno garantito anche quest’anno la partecipazione all’evento con personale e mezzi: Marina Militare con i palombari del ComSubIn, Autorità Portuale della Spezia, Volontari Protezione Civile di Porto Venere, Gruppo operai comunali, Porto Venere Servizi Portuali e Turistici Srl, Polizia di Stato Centro Nautico e Sommozzatori, Pubblica Assistenza Croce Bianca Le Grazie, Sepor, Borgata Marinara Le Grazie, Società Sportiva Forza e Coraggio, Velagiovane, Gama Sub, Gruppo Sub Ospedale, Life on The Sea, Iandra Sub, Parrocchia e tanti volontari del borgo e della costa con in testa i bimbi delle scuole.

Advertisements
Annunci
Annunci