Centro Allende, evento finale “La carovana e la stella”

LA SPEZIA– Mercoledì 1° giugno alle 15,15, presso Centro Allende, Viale Mazzini, 2,  avrà luogo l’evento di fine anno dell’ Istituto comprensivo ISA 4  dedicato al progetto “La carovana e la Stella” , un progetto incentrato sulla promozione della lettura, a cui hanno partecipato i tre ordini di scuola dell’ISA 4 (Infanzia,  Primaria  e Media Pellico) e la Primaria (Carducci) e dell’Infanzia (Beghi) dell’ISA 6. Dopo i saluti istituzionali, con la partecipazione di Giulia Micheloni, Consigliere di Amministrazione della Fondazione Carispezia, della DS dell’Isa 4 Stefania Capitani e Roberta Correggi, responsabile Biblioteche Comune della Spezia, saranno proiettati  due brevi cortometraggi creati dai ragazzi della Pellico; a seguire Elena Mele, della Compagnia degli Evasi, mostrerà il potere evocativo della “lettura creativa” e infine si esibiranno  i piccoli protagonisti del laboratorio di lettura ed espressività (Scuola Infanzia e Primaria).
Per concludere sorteggio, premiazione e consegna degli attestati ai partecipanti. In mostra gli elaborati dei bambini. Il progetto, realizzato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio della Spezia nell’ambito del bando 2015 “Verso il welfare di comunità“, è stato promosso da Aidea La Spezia, in partenariato con Biblioteca Civica P.M. Beghi e Città dei Bambini (Comune della Spezia), con gli istituti comprensivi ISA 4 e ISA 6, e l’apporto dei partner (Agapo Onlus, AideaSolidarietà, A.L.I.C.E.).

Particolarmente innovativo  il laboratorio di cinema della Pellico condotto dal regista Alessio Ciancianaini: i ragazzi, impegnati nella realizzazione di un prodotto audiovisivo, hanno “girato” due spot sociali su bullismo e cyber-bullismo, tematica scelta dai ragazzi stessi. Ogni fase della produzione cinematografica è stata affrontata: soggetto, trama, scelta delle location, delle inquadrature e assegnazione dei ruoli principali, simulando un piccolo casting.  Innovativi anche i due minilaboratori teatrali, uno per la Pellico (condotto da Elena Mele), l’altro per la Primaria (condotto da Beatrice Mencarini) finalizzati all’espressività corporea, all’ascolto dell’altro, al rafforzamento delle dinamiche di gruppo. Validissimi gli altri laboratori: di animazione, linguistico e artistico, realizzati partendo sempre da suggerimenti di lettura e i “percorsi di lettura e studio” per scongiurare la dispersione scolastica. Non sono mancati interventi sulla corretta alimentazione e di guida al benessere psicofisico e gli incontri con i genitori.  Molto efficace l’apporto del “Comitato genitori“. Numerosi i professionisti e i volontari coinvolti nelle attività:  Isabella Braibanti, Viola Casavecchia, Marina Cappelletti, Raffaele De Caro, Michela Ercolani, Cecilia Ferrari, Silvia Lustri, Stefania Martinico, Grazia Muratore, Emanuela Ragghianti,  Laura Rossi, Silvia Rossi, Lidia Secco, la nutrizionista Georgia Manetti, il dott. Gianni Montanari, la Pedagogista Giovanna Ehrenfreund, la counselor Pierpaola Grillo e le psicologhe Barbara Capirossi, Claudia Frandi. Coordinamento di Claudia Baldiera.

Interessanti i risultati di un questionario sulla lettura somministrato sia ai ragazzi che ai genitori dei 2 Istituti comprensivi allo scopo di “testare” le consuetudini di lettura e la propensione dei genitori alla lettura condivisa con i figli, cosi importante per la relazione genitore-bambino. Diversamente da quanto le pessimistiche statistiche nazionali italiane sulla lettura facevano presagire, è emerso che bambini e ragazzi leggono spesso, con piacere e hanno preferenze consapevoli; per le scelte si affidano a genitori ed amici, piuttosto che ad esperti, ma frequentano poco le biblioteche pubbliche. I genitori, da parte loro, per la maggioranza favoriscono la lettura dei figli, anche se la pratica della “condivisione” continua ad essere un’abitudine molto anglosassone, che stenta ad attecchire tra noi.

Gli elaborati prodotti saranno in mostra il 1 giugno dalle 11 alle 19,00.

Locandina_evento_Garibaldi

Advertisements
Annunci
Annunci