Forza Italia convoca ATC ESERCIZIO in Commissione

LA SPEZIA– L’annuncio è stato fatto dal sindaco della Spezia e dall’amministratore unico di ATC ESERCIZIO, Renato Goretta. Il bilancio dell’azienda partecipata ha più di due milioni di euro di utile, verranno acquistati nuovi mezzi e infine l’abbonamento da dieci corse urbane passerà da 13,50 € a 12,00 €.
Che dire, di buone notizie ogni tanto c’è bisogno, però, è dovere del consiglio comunale fare un approfondimento sullo stato di salute di ATC ESERCIZIO.

Da anni infatti vengono denunciati da più parti i tagli governativi dei fondi per il trasporto pubblico locale. Conseguentemente il numero delle corse è stato ridotto del 20% così com’era previsto nel contratto tra ATC ESERCIZIO e la Provincia della Spezia e il biglietto urbano è stato aumentato da 1,20 € a 1,30 € prima e poi a 1,50 €  nel giro di un paio di anni.Non si deve inoltre dimenticare che, a fronte dei tagli governativi, per salvare un po’ di corse urbane il comune della Spezia annualmente mette disposizione centinaia di migliaia di euro in più rispetto a quanto dovrebbe versare nelle casse del gruppo ATC.

Ora dobbiamo capire cosa sta accedendo e a tal fine abbiamo deciso di convocare in audizione  nella commissione consiliare di controllo l’amministratore unico, Renato Goretta, e l’assessore competente della giunta Federici. Chiediamo che vengano argomentati gli annunci fatti a mezzo stampa.
Purtroppo gli spezzini ricorderanno bene quanto accaduto nei primi mesi del 2007. A fronte della denuncia da parte dell’allora candidato a sindaco del centrodestra, Gianluigi Burrafato, secondo il quale ACAM avrebbe rappresentato il principale problema per il nuovo sindaco della Spezia, in piena campagna elettorale la stessa ACAM smentì categoricamente di essere in cattivo stato di salute e per dimostrarlo distribuì 5 milioni di euro di dividendi ai comuni soci.

Tutti sappiamo com’è andata a finire, quello di ACAM è diventato uno scandalo di livello nazionale.
Non possiamo permetterci che accadano più casi del genere e pertanto notizie così clamorose su ATC ESERCIZIO a pochi mesi dalle elezioni amministrative devono essere oggetto di analisi da parte del consiglio comunale.

Qualora fosse confermato l’utile di due milioni di euro, chiederemo che il comune non versi più un solo euro aggiuntivo ad ATC ESERCIZIO e che tali soldi vengano reinvestiti per la messa in sicurezza delle scuole e per predisporre agevolazioni per l’acquisto dei titoli di viaggio da parte delle persone indigenti.

(Giacomo Peserico, Sauro Galli e Sauro Mannucci, Forza Italia)

Advertisements
Annunci
Annunci