Ultimi, così le statistiche condannano l’Italia. A Savona incontro con Antonio Galdo

SAVONA – Mercoledì 18 maggio, alle ore 18, incontro con Antonio Galdo autore del libro Ultimi, presso la libreria Ubik di Savona. Introduce Renata Barbieris.

U come Ultimi. Ora siamo ultimi anche dove eravamo primi, come dimostrano le classifiche internazionali. Una sequenza impressionante di primati al ribasso, che fotografa i connotati della nostra società.

Siamo diventati ultimi. Ad assegnarci questo posto nel girone dei Paesi avanzati del mondo globale, e innanzitutto in Europa, non è il nostro autolesionismo o la solita polemica tra opposte tifoserie politiche. No, questa volta a parlare, con una pioggia di sentenze senza appello, sono le classifiche internazionali. Quelle che misurano i progressi, o i regressi, di un Paese. Quelle che indicano chi fa più strada, chi è fermo e chi va indietro. Quelle che riscrivono le gerarchie nel mondo sviluppato. E l’Italia in questi ultimi anni non ha fatto altro che retrocedere, passo dopo passo, statistica dopo statistica. Fino a piazzarci in quel gradino, l’ultimo di ciascuna classifica.

Scuola, università, lavoro, competitività, giustizia, digitale: ovunque siamo in fondo, mentre primeggiamo in corruzione e pressione fiscale. Ma spogliarsi della maglietta di ultima della classe non è impossibile e Ultimi ci racconta anche da dove l’Italia deve ripartire per risalire la classifica.

Antonio Galdo, giornalista e scrittore, ha pubblicato numerosi libri su sprechi, fatti e misfatti della vita pubblica. Con Giuseppe De Rita ha scritto diversi libri sulla società italiana. Dirige il sito nonsprecare.it

L’iniziativa è a cura di Arci Savona, Società di Cantagalletto, Medicina Democratica, CUB Confederazione Unitaria di Base, Forum Beni Comuni, Legalità e Diritti, Comitato Savonese Acqua Bene Comune, Casa dei Circoli, gli Ostinati, Rete l’Abuso.

Dalle ore 20 cena alla Società Mutuo Soccorso di Cantagalletto (15 euro – per prenotazioni  3493261169)

 

Advertisements
Annunci
Annunci