Guerri torna a segnalare i problemi del quartiere della Pieve

LA SPEZIA- Con una nuova interrogazione consiliare, Giulio Guerri, consigliere comunale e capogruppo della lista civica “Per la Nostra Città”, ha evidenziato i disagi e i disservizi che caratterizzano il quartiere della Pieve, chiedendo specifici interventi risolutivi all’amministrazione comunale. Guerri fa un’ampia e dettagliata disamina, frutto di segnalazioni giunte dai cittadini e di vari sopralluoghi svolti. Queste le problematiche, divise in capitoli:

1) Fango e polvere nelle strade: le attività dei cantieri Anas e il conseguente transito dei camion continuano ad avere come effetto la ricorrente dispersione nell’aria di ingenti quantità di polvere e la permanente presenza di terra – che si alza con il vento e al passaggio dei veicoli e con la pioggia si trasforma in fanghiglia – sul selciato delle vie del quartiere : Salita Castelvecchio, via Privata Da Passano, via della Pieve, via Gavatro fino a comprendere la rotatoria di via Sarzana. Si ricorda che il problema è già stato segnalato dal sottoscritto con le interrogazioni n. 678 del 19/10/2015 e n.776 del 08/01/2016;

2)        Area del parcheggio interrato: l’area pubblica, realizzata con un costoso intervento che avrebbe dovuto consegnare al quartiere una piazza e un luogo di aggregazione, è un realtà un non-luogo desolato e triste, che si compone:

  1. a)di un immenso piazzale senza alberi e inutilizzato, dove i cittadini lamentano peraltro il fatto che il servizio di pulizia venga svolto solo di rado;
  2. b)di una striscia di asfalto brutta e degradata, separata dalla strada da una rete messa a disposizione a loro spese dai cittadini per motivi di sicurezza (e che avrebbe dovuto avere il carattere della provvisorietà in attesa di una soluzione più decorosa);
  3. c)di uno spazio con panchine, dove non c’è neanche un filo di ombra e che, per scelta di materiali e di forme architettoniche, risulta essere un’opera scadente, del tutto inadeguata alle esigenze e alla dignità stessa di un quartiere nonché munita di insidie per la sicurezza, specie per i bambini : si vadano a vedere i rivestimenti metallici dei corrimano (!!!);
  4. d)di una porzione incompiuta, inaccessibile, che lascia interrotto un percorso predisposto per i disabili e offre alla vista un’orrenda distesa di guaina catramata;
  5. e)in aggiunta  a tutto questo, si segnalano criticità strutturali, dato che la soletta di cemento manifesta segni di precoce logoramento e già in passato si sono verificate infiltrazioni d’acqua nei sottostanti parcheggi;

3)        Asfaltature, viabilità e trasporto pubblico

  1. a)risulta necessaria la riasfaltatura di via Privata Da Passano (compresa la parte laterale, ad oggi sterrata, nel tratto confinante con il parcheggio interrato), della parte alta di Salita Castelvecchio(come già richiesto con interrogazione n.768 del 5/12/2015), di via della Pieve (come già richiesto con interrogazione n.568 del 12/06/2015) e del marciapiede sul lato sinistro di Salita Castelvecchio;
  2. b)occorre ripristinare i cartelli della segnaletica stradale posti lungo via Privata Da Passano (fra la strada principale e la sua diramazione secondaria a sinistra), che da settimane giacciono a terra;
  3. c)si segnala nuovamente la necessità di collegare al servizio Atc la parte alta di Salita Castelvecchio e comunque di ricollocare in sito idoneo il capolinea del 21, dato che l’attuale ubicazione risulta inadeguata per motivi di sicurezza (come già richiesto con interrogazione n. 768 del 5/12/2015 ); 

4)        Illuminazione

  1. a) nel complesso si segnala il problema dovuto alla scarsa luminosità dei punti-luce esistenti nel quartiere e la richiesta di ovviare a ciò installandone di più potenti, possibilmente le luci a led;

nello specifico, inoltre, si richiede

  1. b)installazione di punti-luce nel tratto di via Gavatro che ne è mancante;
  2. c)installazione di punti-luce nel tratto di Salita Castelvecchio che ne è mancante (numeri civici 54, 56 e 58);
  3. d)ripristino del lampione presso il numero civico 25 di via Privata Da Passano;

5)        Degrado : si segnalano

  1. a)la costante presenza di cumuli di rifiuti abbandonati in vari punti della zona dell’incrocio fra via Privata Da Passano e Salita Castelvecchio (su entrambe le vie e nel piazzale retrostante la fermata Atc) e nel canneto di via Privata Da Passano  – come già segnalato dal sottoscritto in precedenti interrogazioni;
  2. b)lo stato di abbandono di terreni immediatamente a monte di via Privata Da Passano, sommersi da vegetazione infestante;
  3. c)la necessità di effettuare tempestiva pulizia del canale, poiché ogni anno – almeno nell’ultimo periodo – è stata fatta dopo che per mesi lo stesso è rimasto sommerso da vegetazione, con conseguente limitazione alla capacità di deflusso della portata d’acqua in caso di pesanti rovesci primaverili o estivi (come evidenziato in precedenti interrogazioni):
  4. d)la necessità di una verifica sull’adeguata programmazione dei servizi di spazzamento stradale e degli interventi di sfalcio a bordo strada (ovviamente per le parti di competenza comunale e quindi affidate ad Acam);

6)        Evacuazione delle acque reflue: i cittadini segnalano la necessità di una verifica delle condizioni di tutte le bocchette, griglie e caditoie lungo la rete viaria e, in particolare, la situazione della strada a monte di via Privata Da Passano, dove l’abbandono dei terreni di cui già si è detto ma anche l’occlusione, l’occultamento o comunque l’insufficienza di alcuni tombini preesistenti fanno sì che con la pioggia tenda a formarsi un fiume;

7)        Piazzetta antistante la Pieve: si segnala che non sono ancora stati riparati un proiettore luminoso rimasto fuori uso – da quanto riferito – a seguito di alcuni recenti lavori e una porzione della pavimentazione in pietra, letteralmente distrutta.

 

Advertisements
Annunci
Annunci