PD, l’area di Barli si mobilita per il “Sì” al referendum costituzionale

LA SPEZIA– I membri della direzione provinciale  che hanno sostenuto la candidatura di Federico Barli a segretario, si sono oggi riuniti per una partecipata occasione di confronto sui temi nazionali e locali.

L’area che si è riconosciuta nella candidatura di Barli intende mobilitarsi e promuovere i Comitati del Sì al referendum costituzionale.
Vogliamo spiegare ai cittadini le ragioni di una riforma che l’Italia attende da decenni, che ha lo scopo di modernizzare le nostre Istituzioni e rendere agile ed efficace il processo legislativo.
Per questo motivo intendiamo dar vita alla nascita dei comitati per il si, diffusi sul territorio.
Esprimiamo soddisfazione per la nuova legge sulle Unioni Civili, che finalmente ha segnato un punto di partenza su cui continuare ad impegnarsi per la compiuta affermazione dei diritti e dei doveri e la piena uguaglianza di tutte e di tutti. Come membri della direzione che hanno sostenuto Federico Barli condividiamo l’esigenza di impegnarci in ogni livello all’interno degli organismi dirigenti del partito.
Riteniamo  infatti che il modo migliore per costruire nel territorio un PD più forte, plurale e più vicino alla nostra comunità sia quello di concorrere alle scelte, alla discussione e all’iniziativa organizzata diffusa sulla base delle idee e dell’impostazione programmatica che ha motivato il sostegno alla candidatura di segretario.
Le idee di un PD di tutti, partecipato, attento al confronto costante con la nostra comunità, sono quelle che dovranno supportare tale presenza.
Riteniamo, così come sostenuto durante il congresso, che il PD dovrà rappresentare militanti ed elettori e non esclusivamente amministratori.
Sulla base di questo orientamento si è affrontato il nodo dell’attuale situazione politica-amministrativa del Comune della Spezia, con l’auspicio che si possa conseguire il superamento della crisi nell’ultimo tratto di questa difficile vicenda amministrativa.
Occorre imprimere al governo cittadino un nuovo slancio rivolto a superare dibattiti incomprensibili, chiusure e a recuperare un rapporto stretto con la nostra comunità, con le sue aspirazioni e i suoi bisogni.
Si è infine espressa la volontà di promuovere un’ampia alleanza di centro sinistra a forte vocazione civica e in grado di mobilitare le energie migliori.
Advertisements
Annunci
Annunci